Inquinamento

  • Inquinamento luminoso: un problema sottovalutato

    L’inquinamento luminoso è formalmente definito come l’alterazione dei livelli di luce naturalmente presenti nell’ambiente notturno. Le luci artificiali provocano danni di varia natura, soprattutto sull’ecosistema e sulla salute dell’uomo. Ecco alcuni esempi degli effetti deleteri delle luci artificiali sulla natura: * nei pressi dei fiumi induce gli insetti ad andare verso la fonte di illuminazione,…

    Di , scritto il 27 Giugno 2018
    Altro in: Inquinamento
  • 5 cose che dovrebbe bandire dal giardino chi ha a cuore l’ambiente

    Alcune sostanze e abitudini comuni presso gli amanti del giardinaggio tolgono valore a un giardino, nel senso che danneggiano la natura o la salute di chi lo frequenta. Ecco che cosa bisognerebbe evitare. 1. Pesticidi e diserbanti di sintesi dovrebbero essere assolutamente tabù nel giardino di chi ama l’ambiente. Molte di queste sostanze danneggiano il…

    Di , scritto il 14 Maggio 2018
  • Lanci di palloncini e inquinamento da plastica – quali articoli alternativi usare?

    Uno dei modi più classici per promuovere, festeggiare o commemorare un evento o una persona è rilasciare dei palloncini nell’aria. Un’azione molto suggestiva, indubbiamente. Però bisogna pensare che dopo l’ascesa prima o poi i palloncini scoppieranno e torneranno sul suolo sotto forma di rifiuti plastici producendo un grosso danno per l’ambiente e per la vita…

    Di , scritto il 09 Maggio 2018
  • Direct Air Capture: come funzionano le tecnologie per rimuovere la CO2 dall’aria

    Con il termine Direct Air Capture (spesso abbreviato in DAC) si intendono delle speciali tecnologie capaci di separare e stoccare l’anidride carbonica dagli altri gas che costituiscono l’aria, eliminando una parte dei gas serra e contribuendo a lottare contro l’inquinamento e i cambiamenti climatici. Per comprendere a grandi linee il funzionamento degli impianti DAC possiamo…

    Di , scritto il 17 Gennaio 2018
  • Il colorante ‘rosso nilo’ localizza le fibre di microplastica nei mari

    Sappiamo quanto sia grave il problema della presenza di plastica nei mari e negli oceani. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non tutti gli oggetti in questo materiale sintetico sono immediatamente visibili. Anzi, secondo gli esperti ben il 99% della plastica finita nei mari è diventata talmente piccola da risultare invisibile. Si parla infatti di…

    Di , scritto il 06 Dicembre 2017
  • Oleo Sponge: la spugna assorbi-petrolio che pulirà i mari

    Un team di ricercatori americani dell’Argonne National Laboratory è riuscito a mettere a punto una spugna capace di assorbire petrolio fino a 90 volte il suo peso in petrolio. Sarà una soluzione a dir poco ottimale per contrastare gli sversamenti che inquinano e minacciano i delicati ecosistemi costieri. La spugna anti-inquinamento si chiama Oleo Sponge…

    Di , scritto il 25 Luglio 2017
    Altro in: Inquinamento
  • Negli USA ha grande successo una campagna per eliminare le cannucce di plastica

    Chiunque abbia una coscienza ecologica dovrebbe impegnarsi affinché l’utilizzo della plastica sia ridotto al minimo. Certo, non è facile fare a meno di un materiale tanto versatile, ma alcuni oggetti di uso comune potrebbero tranquillamente essere evitati per dare il benvenuto a uno stile di vita più salutare per il nostro fisico e più sostenibile…

    Di , scritto il 04 Luglio 2017
  • Monte Everest: arrivano le spedizioni per ripulirlo dai rifiuti

    È la vetta più alta del pianeta: con i suoi 8848 metri, il Monte Everest fa volare l’immaginazione verso cime innevate, incontaminate, dove l’impronta ecologica umana è solo un vago ricordo. Eppure quest’area remota e impervia della Terra è sommersa dai rifiuti, al punto che il governo del Nepal ha deciso di correre ai ripari: con spedizioni di…

    Di , scritto il 02 Maggio 2017
  • Auto elettriche: è pronta l’Italia?

    Il mercato delle auto elettriche in Italia sta iniziando a muovere i primi passi se paragonato a quanto accade in alcune nazioni del Nord Europa. Nel nostro Paese, infatti, il 2016 ha fatto segnare un incremento minimo di immatricolazioni per quanto riguarda le autovetture elettriche (neanche l’1%) mentre in nazioni come Norvegia o Olanda le…

    Di , scritto il 30 Marzo 2017
  • The Breath: il tessuto per cartelloni pubblicitari che ‘mangia’ lo smog

    Quello che vedete nell’immagine è uno degli enormi cartelloni pubblicitari comparsi nelle vie di Milano e di Roma che sfruttano le proprietà dell’innovativo tessuto The Breath. L’invenzione è stata messa a punto da una start-up del gruppo Ecoprogram con sede a Casei Gerola in provincia di Pavia. Il tessuto è un mix costituito da strati…

    Di , scritto il 09 Marzo 2017
    Altro in: Inquinamento

1 2 3 7
Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009