Biciclette da città: quali caratteristiche devono avere

Di , scritto il 24 Novembre 2016

bicicletta-da-cittaLe biciclette da città costituiscono la fetta più importante del mercato della due ruote a pedali. Sono le meno costose in assoluto perché non sono munite di cambio e sono costituite da componenti non troppo sofisticati. In compenso offrono una sella e una posizione di guida confortevoli – oltre a tanto esercizio fisico preziosissimo per la salute, risparmio di tempo e denrao negli spostamenti e un contributo alla salvaguardia dell’ambiente.

Nell’ultimo decennio il numero dei ciclisti urbani è notevolmente aumentato, specie in quei comuni dove l’amministrazione ha rivelato sensibilità per la costruzione di una buona rete di piste ciclabili che permettano spostamenti veloci e in sicurezza. Città come Berlino, Parigi sono assolutamente all’avanguardia, mentre in Italia c’è ancora molto lavoro da fare. E le aziende produttrici si sono ingegnate ogni giorno di più per offrire articoli di qualità, facili da manutenere e dal design accattivante. Le cosiddette bici da passeggio hanno invariabilmente un telaio assai lineare, leggero e maneggevole. Per quanto riguarda le ruote, di solito non è necessario scegliere, perché tutte le city bike sono munite di coperture di texture “intermedia”, non liscia come servono alle biciclette da corsa, né tassellata come avviene invece per le mountain bike. Nella scelta di una city bike che si intende usare con molta frequenza è importante fare caso alla presenza di alcuni particolari importanti, come un ottimo sistema di illuminazione, un copricarter che protegga i pantaloni dalla catena, un portapacchi o un cestino per trasportare un mini-bagaglio o merci leggere (come buste della spesa, documenti, cagnolini). Sono accessori che possono fare salire leggermente il prezzo, ma che costituiscono un vero investimento.

Un’ultima parola sulle biciclette per bambini: devono avere come primissimo requisito la massima sicurezza, ovvero essere ben studiate sotto il profilo della visibilità notturna grazie a varie e potenti superfici catarifrangenti. Assolutamente da preferire le biciclette per bambini pieghevoli, che possono essere trasportate nel bagagliaio dell’auto invece che su portabiciclette sul tetto del veicolo: la comodità farà aumentare in genitori e figli il desiderio di utilizzare la bicicletta anche in vacanza e durante le gite fuori porta.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009