La bicicletta? Ha ancora molta strada da fare in Italia!

Di , scritto il 26 Giugno 2014

pista ciclabile cittaNessuno può negare che la cultura della bicicletta si stia diffondendo sempre più nel nostro paese, ma obiettivamente bisogna anche dire che per avere delle città a misura di ciclisti c’è ancora molto da fare. Gli italiani hanno finalmente capito che costituisce un mezzo per centrare vari obiettivi in un colpo solo: migliorare la forma fisica, risparmiare sul carburante (oltre che su assicurazione e bollo auto), non inquinare e – non da ultimo, evitare il grande problema di trovare parcheggio in città. Ma non è finita qui: un ciclista in città può sviluppare una velocità media ben superiore a quella delle auto – che al momento è paradossalmente pressapoco identica a quella dei tempi in cui si viaggiava in carrozze trainate dai cavalli.

Nel 2013 in Italia sono state vendute più di 1,5 milioni di biciclette e se ne sono prodotte circa il 22% in più rispetto all’anno precedente – molte delle quali esportate, con un bilancio altamente positivo per questo settore dell’industria.

Il successo della bicicletta però è decisamente più marcato nelle città del nord, dove le piste ciclabili sono in numero più elevato. La città più virtuosa in assoluto è Bolzano, nella quale il manubrio ha già da tempo sorpassato il volante! Si pensi che in Trentino-Alto Adige l’indotto prodotto dalla presenza di sole quattro importanti ciclovie si aggira 29 milioni di euro l’anno. Però in ambito di mobilità sostenibile e di turismo sulle due ruote rispetto ad altre nazioni la media italiana è ancora a livelli pionieristici. In Europa si parla di 44 miliardi totali di indotto, ma l’Italia si ferma a 1 miliardo. E pensare che basterebbe incentivare e organizzare il turismo a due ruote sulle strade già tracciate dalle ferrovie dismesse per superare i 5 miliardi!


1 commento su “La bicicletta? Ha ancora molta strada da fare in Italia!”
  1. […] veloci e in sicurezza. Città come Berlino, Parigi sono assolutamente all’avanguardia, mentre in Italia c’è ancora molto lavoro da fare. E le aziende produttrici si sono ingegnate ogni giorno di più per offrire articoli di qualità, […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009