Sopravvivere al caldo senza usare il condizionatore

Di , scritto il 28 Giugno 2010

Tutti gli anni, purtroppo sempre di più, prima o poi arriva almeno qualche settimana di caldo soffocante e afa. E a quel punto tutti cercheranno un po’ di refrigerio dai climatizzatori, installati nelle case e negli uffici di molti italiani.

Tutti sanno che questo tipo di impianto consuma un’enorme quantità di energia, provocando la produzione di gas serra, che poi vanno a surriscaldare l’atmosfera creando un circolo vizioso. Perciò, sembra un paradosso, ma più cerchiamo stare al fresco, più contribuiremo al surriscaldamento della Terra. Vediamo quindi qualche consiglio per sopravvivere meglio al caldo con il climatizzatore spento.

* Installare dei ventilatori da soffitto: hanno un costo iniziale, ma questo è presto ammortizzato perché il risparmio di energia rispetto ai condizionatori è del 40%. Senza contare che questo tipo di ventilatore vi servirà anche d’inverno! Infatti, se le pale sono regolate in modo da girare in senso orario, faranno circolare l’aria calda che tende a salire verso l’alto. Il risparmio per i mesi invernali è stimato intorno al 10%.

* Utilizzare delle tende da sole: riducono notevolmente l’accumulo di calore solare nella casa, circa del 30%. Va da sé che le imposte dovrebbero rimanere chiuse per tutto il tempo in cui il sole batte su quella parte della casa.

* Spegnere e scollegare nelle ore notturne gli apparecchi elettronici, come PC, televisore, stereo. Tutti sanno che lasciarli in stand-by provoca un grosso spreco di energia, ma bisogna anche calcolare il calore che sprigionano – ovviamente lo stesso discorso vale per le lampadine.

* Piantare alberi o rampicanti (viti, edere) sui muri esterni per ombreggiare la casa, specialmente in corrispondenza della camera da letto. La riduzione della temperatura del vano dietro al quale si trova una pianta di questo tipo è drastica. E d’inverno l’effetto isolante che si viene a formare con una sorta di cuscino d’aria naturale, vi aiuterà a stare caldi.

* Mangiare ogni tanto dei cibi piccanti, per esempio il peperoncino: vi faranno sudare abbassando la temperatura del corpo. Se no perché i tunisini dovrebbero mangiare tanta harissa, la famosa salsa a base di peperoncino e olio d’oliva?

* Non bere bevande ghiacciate, ma bevande calde. Non è un caso che gli abitanti del deserto bevano il tè caldo. In questo post del blog SoloFornelli vi abbiamo spiegato perché lo fanno e come si prepara un ottimo tè alla menta.


7 commenti su “Sopravvivere al caldo senza usare il condizionatore”
  1. […] A dirla tutta, chi ha veramente a cuore l’ambiente dovrebbe evitare l’uso dei condizionatori, strumenti altamente energivori e che peggiorano la condizione delle isole di calore. Qui qualche idea per come sopravvivere alla calura estiva senza usare il climatizzatore. […]

  2. […] anche tu non riesci a sopravvivere al caldo senza usare il condizionatore e stai pensando di acquistarne un nuovo ma non sai quale condizionatore scegliere e perché, oggi […]

  3. […] finché ci sono delle foglie) e come attenuatore del caldo d’estate (ne abbiamo parlato in questo articolo). Un giardino verticale è inoltre molto bello a vedersi e costituisce una soluzione a buon mercato […]

  4. […] a pale da soffitto è utile anche d’inverno per ridistribuire il calore di una stanza (qui l’articolo) Ma è ancora meglio se si utilizza un ventilatore nelle vicinanze di una stufa a […]

  5. […] siamo di quelli che preferiscono sopravvivere al caldo senza usare il condizionatore. E quest’anno bisogna dire che l’afa non si è ancora fatta sentire. Ma prima o poi […]

  6. […] (con conseguente riduzione di ozono e smog), coibenta l’edificio (come abbiamo spiegato in questo articolo) e salvaguarda le […]

  7. Ecozoom Tv ha detto:

    Ottimi consigli! Faranno risparmiare un sacco di energia. E’ giusto informare le persone su cosa possono fare per l’ambiente e le proprie tasche, bisogna parlarne di più, in modo da cambiare la mentalità e comportarsi in modo ecologico!


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009