Stufe a legna, stufe a pellet e caminetti: qualche consiglio per usarli inquinando meno

Di , scritto il 27 Settembre 2010

Caminetti, stufe a legna o stufe a pellet costituiscono sicuramente un metodo di riscaldamento economico e più amico dell’ambiente. Non in termini assoluti, perché, anche se il fumo prodotto dal legno è inquinante di quello di altri combustibili, anch’esso produce polveri sottili, composti organici volatili (COV) e monossido di carbonio, che si traducono in alti livelli di inquinamento e danni alla salute dell’uomo.

Occorre dunque sapere come sfruttare al massimo il potenziale di riscaldamento del legno per non contribuire inopinatamente a peggiorare la già grave situazione dell’aria.

Ecco un semplice decalogo:
* Non bruciare mai: riviste o giornali di carta patinata, legno dipinto o trattato, carta stagnola o simili, truciolare, compensato. Ovviamente, è bandito tutto ciò che è costituito da plastica o da materiali sintetici (anche tessuti).
* Usare solo legna da ardere ben stagionata, tagliata da almeno un anno e spaccata in pezzi molto piccoli: solo in questa maniera si può essere sicuri che l’interno sia ben secco. La legna non stagionata produce meno calore con la combustione e rilascia più fumo.
* Immagazzinare la legna all’esterno, in modo che sia ben riparata dagli agenti atmosferici, ma non coperta di lato – questo per favorire la circolazione dell’aria. Lo strato più basso della catasta dovrebbe essere distaccato dal suolo, per esempio con una pedana o un pallet.
* Tenere solo piccolissime quantità di legna dentro casa. L’impressione che tenerla al caldo serva ad ‘asciugarla’ è errata e controproducente, inoltre la sua presenza riempe la stanza di umidità.
* Usare pezzi piccoli di legna per accendere il fuoco e ciocchi più grandi solo quando le fiamme sono già robuste.
* Verificare che ci siano sufficienti prese d’aria nella stufa, ripulendo i bocchettoni da ammassi di polvere e ragnatele.
* Non caricare la stufa con troppa legna: meglio rifornirla costantemente con piccole quantità.
* Se possibile, spegnere il fuoco durante la notte: costerà meno e peserà meno sull’ambiente riscaldarsi velocemente al mattino con una stufetta elettrica che non mantenere accesa la stufa tutta la notte.


2 commenti su “Stufe a legna, stufe a pellet e caminetti: qualche consiglio per usarli inquinando meno”
  1. […] è minore rispetto ad altri carburanti, ma non nulla: conviene perciò seguire alcune semplici regole per la gestione delle stufe e dei caminetti.Dal punto di vista della sostenibilità ambientale per quanto riguarda la materia prima, purtroppo […]

  2. […] quando vi abbiamo dato qualche consiglio su come utilizzare stufe e caminetti inquinando meno, ci siamo imbattuti in un nuovo strumento che consigliamo vivamente per l’accensione del […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009