Come pulire la casa senza inquinare

Di , scritto il 06 Luglio 2010

Per la vita domestica ci siamo purtroppo abituati a utilizzare una grande varietà di detersivi e pulitori che, da un lato rendono i lavori domestici più semplici, dall’altro sono costituiti per la gran parte da sostanze tossiche e solo parzialmente biodegradabili.

La comodità ha un alto prezzo in termini di conseguenze per la salute e per l’inquinamento ambientale, causato prima dai processi di fabbricazione, poi dall’utilizzo e infine dallo smaltimento di queste sostanze.

E pensare che l’aumento esponenziale del numero di persone che soffrono di allergie, asma, sinusite o bronchite dovrebbe farci riflettere sugli effetti delle sostanze chimiche di sintesi e spingerci a ridurne l’utilizzo nell’ambiente domestico.

Per gran parte della pulizia della casa si possono utilizzare delle sostanze naturali non nocive, sia singolarmente che combinate tra loro. Tra queste ci sono sicuramente:
* Bicarbonato di sodio: ottimo per pulire l’interno del frigorifero, eliminare gli odori da armadi, frigoriferi e freezer, addolcire l’acqua per il bucato, scrostare il bruciato dal fondo delle pentole, pulire e smacchiare i tappeti, lucidare l’argenteria…
* Sapone di Marsiglia: uno dei migliori detergenti per il bucato, è totalmente biodegradabile.
* Succo di limone: è efficace contro la maggior parte dei batteri che si trovano nell’ambiente domestico e rimuove bene il calcare dai lavelli.
* Borace (sodio borato, è un minerale di colore biancastro venduto in polvere): serve per pulire, eliminare gli odori, togliere le macchie acide su qualsiasi tessuto, disinfettare, addolcire l’acqua, pulire la tappezzeria, le pareti tinteggiate e i pavimenti.
* Aceto bianco: ottimo per sgrassare, come anticalcare, per rimuovere la muffa, gli odori, alcuni tipi di macchie (su qualsiasi tessuto, a parte gli acetati); se aggiunto all’acqua dell’ultimo risciacquo rende soffice e profumato il bucato.
* Soda (carbonato di sodio): ideale per sgrassare, rimuovere le macchie, addolcire l’acqua del bucato, pulire pareti, piastrelle, lavandini e vasche da bagno. Attenzione, la soda non è tossica, ma può irritare le mucose con cui viene a contatto. Inoltre non bisogna mai usarla sull’alluminio.
* Amido di mais:  va bene per pulire tappeti e moquette.

Continuate a seguirci: presto vi daremo indicazioni su come combinare alcuni di questi ingredienti per preparare detersivi ecologici ancora più potenti. Su questa pagina, ad esempio, formule per detersivi bio a base di aceto.


2 commenti su “Come pulire la casa senza inquinare”
  1. Viney ha detto:

    No qeuitson this is the place to get this info, thanks y’all.

  2. […] il discorso sulla pulizia della casa mediante detersivi totalmente biodegradabili e addirittura preparati da noi. Dopo aver preso in […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009