Come utilizzare le foglie secche del giardino

Di , scritto il 16 Novembre 2016

foglie-mortePer chi ha la fortuna di possedere un giardino alberato questa è la stagione in cui si subisce l’invasione delle foglie morte. Contrariamente a quanto si dice a livello popolare, le foglie lasciate seccare e marcire sul prato non lo danneggiano affatto, anzi, dalla loro decomposizione si formano quelle sostanze fertilizzanti che spesso i giardinieri riacquistano, sotto altra forma nei garden center. Inoltre, le foglie cadute sono uno strato di protezione e nutrimento provvidenziale durante l’inverno per molti animali, insetti e organismi microscopici che insieme contribuiscono a fare del nostro prato un ambiente sano ed ecologico.

Certo, il prato pulito come una moquette è più gradevole a vedersi e allora tutti mobilitati con rastrelli, soffiatori o macchine aspiratrici per eliminare le foglie morte. Che però non devono necessariamente diventare rifiuti da conferire nell’organico: possono avere una seconda vita. Con tutta la fatica necessaria per raccoglierle poterle riutilizzare in maniera intelligente darà l’impressione di avere perso meno tempo e forse renderà meno tristi all’idea dell’inverno imminente.

Ecco qualche modo per riutilizzare le foglie secche:
* Per proteggere le piante con uno strato di pacciame naturale che protegge le colture dalle erbe infestanti e dall’eccessiva dispersione di acqua: le foglie secche devono però essere ridotte nelle dimensioni o tritate.
* Trasformarle in compost: a questo fine basta sistemarle nella compostiera alternando strati di foglie morte a strati di altri rifiuti organici compostabili. Ogni strato deve avere un’altezza di circa 20 centimetri. Il compost potrà essere utilizzato in capo a un anno.
* Trasformarle in humus: il procedimento è quello indicato per il compost, ma il deposito di materiale organico va lasciato riposare per un anno e mezzo.
* Trasformarle in fertilizzante: occorre mettere le foglie morte in un contenitore di plastica di grandi dimensioni oppure nei sacchi per la spazzatura e lasciarle decomporre per un periodo molto lungo: da 18 a 24 mesi.

Si possono utilizzare tutti i tipi di foglie? No! Alcune foglie secche possono essere tossiche e quindi pericolose per le piante del giardino e dell’orto: è ad esempio il caso delle foglie di noce. Anche nel caso in cui l’albero da cui cadono sia palesemente malato (e le foglie sono tempestate di macchioline) il fogliame secco non deve essere assolutamente utilizzato.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009