Arriva il superpomodoro: straricco di antiossidanti, ma non è un OGM

Di , scritto il 15 Settembre 2010

Il suo nome giornalistico pare scherzoso, ma il superpomodoro è qualcosa di molto serio. Il suo nome non deriva da dimensioni abnormi, bensì dalle proprietà antiossidanti molto maggiori dei normali pomodori.

Un orgoglio per il nostro paese, perché è  stato realizzato in laboratorio, presso l’istituto di chimica biomolecolare del CNR di Pozzuoli: è il frutto di un innesto tra pomodoro nero (il black tomato prodotto in Gran Bretagna) e la varietà tradizionale italiana San Marzano. Di quest’ultimo conserva l’aspetto, ma in più contiene grandi quantità di vitamina C,  di licopene – un importante antiossidante – e antocianina, altro antiossidante assente in tutte le altre qualità di pomodoro.

Un prodotto assolutamente naturale e non transgenico, che aiuta l’organismo umano a proteggersi da un centinaio di patologie diverse, tra cui le malattie cardiovascolari, l’invecchiamento causato dai radicali liberi e soprattutto a combattere il tumore della prostata, di cui riduce sia l’incidenza, sia la velocità di progressione.

Il superpomodoro dovrebbe arrivare sulla tavola degli italiani la prossima primavera: aspettiamo tutti la superpizza – e anche questo non è uno scherzo, perché le proprietà di questo pomodoro non vanno perse nella cottura in forno ad alta temperatura.

Un grande successo per la ricerca italiana e soprattutto, la dimostrazione che è possibile ottenere caratteristiche di salubrità anche senza manipolazioni genetiche (ricordiamo che la ricerca europea ha già prodotto un pomodoro viola anticancro, ma si tratta di un OGM). Inoltre, questa è anche una sfida vinta sulla strada della salvaguardia del pomodoro italiano, contro la spesso sleale concorrenza straniera.


2 commenti su “Arriva il superpomodoro: straricco di antiossidanti, ma non è un OGM”
  1. marcella ha detto:

    mi congratulo per le ricchezze di questo pomodoro e chiedo gentilmente delle informazioni sia per il tipo di coltivazione di tale pomodoro che per l’acquisto a cui rivolgermi per avere le piantine

  2. rosrio ha detto:

    con la cortese attenzione della sv. mi congratulo per tutto ciò e chiedo se è possibile avere i semi del prodotto o indicarmi a chi rivolgermi, distinti saluti.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009