Che cos’è l’indice di sostenibilità del cibo?

Di , scritto il 11 Febbraio 2014

indice di sostenibilita del ciboIn vista di EXPO 2015, la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (SISSA) di Trieste, l’Università di Milano, Bologna e Perugia hanno messo a punto il progetto FoodCast, che ha l’obiettivo ultimo di pianificare le politiche agro-alimentari del futuro.

Promosso dalla Regione Lombardia e dal Ministero per le Politiche Agricole e Forestali, in collaborazione con Ismea (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare), oltre ad attività di analisi e monitoraggio della filiera alimentare, il gruppo di lavoro ha elaborato un parametro importante: l’indice di sostenibilità del cibo, che in inglese si chiama Trade Impact Index (TII). E’ un parametro oggettivo che consente di valutare per ogni cibo l’impatto ambientale, tenendo conto della stagionalità dei prodotti, della lunghezza della filiera, delle tecniche usate per la coltivazione e di numerosi altri fattori. Si tratta di un parametro importante perché in grado di offrire orientamenti alla green economy oltre che aiutare i consumatori nella scelta dei cibi.

Expo 2015 sarà l’occasione ideale per adottare il TII come uno dei parametri standard che accompagneranno il cibo distribuito nel corso dell’importante kermesse.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009