Fili di rame e altri ausili per la lotta alle zanzare con metodi naturali

Di , scritto il 08 Maggio 2014

larve di zanzaraSe non vogliamo che le zanzare rovinino la nostra estate, dobbiamo iniziare in primavera a prendere le dovute precauzioni. Soprattutto se vogliamo evitare il più possibile i rimedi chimici tradizionali.

Una prima informazione essenziale riguarda il riconoscimento della larva. Quella della temibile zanzara tigre la vedete nell’immagine – molto ingrandita, perché al massimo dello sviluppo non supera il centimetro di lunghezza. Ha un colore variabile dal beige al marroncino e sosta sotto il pelo dell’acqua, salvo scendere in caso di ombre sulla superficie oppure di vibrazioni.

Come tutti sappiamo, è l’acqua l’ambiente in cui si sviluppano le larve di zanzara, specialmente le piccole raccolte, nelle quali il liquido diventa ben caldo. I luoghi preferiti sono dunque fioriere e sottovasi. E non è un caso che nei cimiteri le zanzare trovino il loro ambiente ideale.

Il rame è un metallo molto efficace nel bloccare lo sviluppo delle larve. Si possono quindi tranquillamente immettere dei fili di rame privato della guaina di plastica (sono sufficienti 20 grammi) nei sottovasi e in qualsiasi altro piccolo contenitore di acqua in giardino. Il rame in ogni caso non è tossico per le piante. Il rame non è però sufficiente a questo scopo per le grosse raccolte di acqua come cisterne, bidoni e vasche. In questo caso occorre chiuderli ermeticamente con un coperchio o una zanzariera se si desidera conservare l’acqua, oppure capovolgere quelli non utilizzati. Da evitare anche l’abbandono all’aperto di pneumatici e di teloni di plastica. I primi tendono a raccogliere a lungo l’acqua piovana nell’incavo interno. I secondi devono essere tesi e/o piegati per evitare che si formino delle sacche di acqua al loro interno.

Per chi possiede un laghetto o uno stagno artificiale, il rimedio più semplice ed ecologico è quello di tenervi dei pesci, che troveranno nelle larve il loro nutrimento. Un altro metodo 100% ecologico per sbarazzarsi delle zanzare di troppo è quello di allevare pipistrelli nel proprio giardino. Seguite il link che segue per saperne di più sulle piante che tengono lontane le zanzare.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009