Come igienizzare il cellulare per mantenerlo pulito e sterile?

Di , scritto il 25 Marzo 2020

Lo abbiamo in mano continuamente, tutti i giorni – quindi non è solo nei periodi in cui circolano pericolosi virus che si dovrebbe pulire regolarmente lo smartphone. Ecco come è possibile farlo con facilità, senza danneggiare il telefono e senza inquinare.

Sappiamo tutti che il lavaggio delle mani con il sapone è di fondamentale importanza per la nostra salute, ma spesso dimentichiamo che i germi si accumulano rapidamente sullo smartphone perché lo portiamo con noi ovunque e lo tocchiamo spessissimo. Anche il grasso lasciato dai polpastrelli e altri residui offuscano il display e spesso impediscono di vedere bene il contenuto della schermata.

È stato ora dimostrato che i coronavirus possono sopravvivere sulle superfici fino a nove giorni e possono essere rimossi con soluzioni contenenti alcol (in percentuale di almeno il 70%). In caso contrario potrebbero restare sulle nostre mani, con le quali tendiamo a toccarci spesso il viso, il naso, gli occhi, facendoci correre il rischio di infettarci. Oltre a lavarci le mani regolarmente, è una buona misura di igiene generale pulire regolarmente anche il telefono. E se una volta poteva essere sufficiente farlo ogni 3-4 giorni, ora ci conviene effettuare la pulizia anche un paio di volte al dì.

Quali panni usare per pulire il telefono?

I panni in microfibra sono adatti alla questa funzione, ma dal punto di vista ecologico, al momento del lavaggio rilasciano delle particelle di microplastica che finiscono nelle fognature con grossi danni ambientali. Pertanto è più raccomandabile utilizzare in alternativa un panno di cotone pulito leggermente inumidito con uno spray disinfettante apposito (che deve contenere almeno il 70% di alcol), oppure con una piccola quantità di d’acqua a cui si sia aggiunta qualche goccia d’alcol denaturato o alcol puro, asciugando immediatamente la superficie con un altro panno pulito. La cosa importante è evitare di sfregare il telefono con un detergente contenente sostanze potenzialmente dannose per la superficie dello schermo, come ad esempio l’ammoniaca. Per pulire bene gli interstizi e i fori della scocca (jack delle cuffie, porta USB) va bene un bastoncino per le orecchie appena inumidito, subito seguito da uno asciutto – meglio però spegnere il telefono prima dell’operazione.

Anche la cover del telefono o l’eventuale pellicola protettiva autoadesiva per il display devono essere disinfettate allo stesso modo e lasciate asciugare bene.

Come regola generale, ricordiamo che la migliore prevenzione per le malattie è quella di non condividere il telefono con nessuno e di lavarsi le mani regolarmente.


1 commento su “Come igienizzare il cellulare per mantenerlo pulito e sterile?”
  1. luisa ha detto:

    Interessante… non sapevo che i panni in microfibra rilasciano microplastiche. Li ho sempre usati e pensavo fossero ecologici.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009