Come risparmiare energia mentre si cucina

Di , scritto il 15 Settembre 2011

Il risparmio energetico in cucina è un argomento di cui si parla poco, perché in effetti la preparazione dei pasti produce solo una piccola percentuale del consumo domestico, ma alcuni consigli non guastano, soprattutto per chi di noi passa metà della sua vita dietro ai fornelli e, avendo a cuore l’ambiente, vuole scoprire maniere più efficienti dal punto di vista energetico per cucinare. Ecco alcune idee, alcune francamente banali, lo sappiamo. Se ne avete altre, lo spazio Commenti qui sotto è a vostra disposizione.

* Usare sempre un tegame più grande dell’anello di cottura (ovvero di diametro maggiore del “fuoco”).
* Coprire sempre le pentole in cui si porta l’acqua a ebollizione; con i coperchi di vetro si risparmia ulteriormente, perché non è necessario alzarli per vedere se l’acqua sta bollendo o meno.
* Non bollire mai più acqua di quanta ne sia strettamente necessaria.
* Acquistare tegami che possano essere impilati l’uno sull’altro su un solo fuoco, oppure cuocere al vapore la verdura a foglie sopra un’altra pentola, per esempio, quella in cui si stanno lessando le patate.
* Quando possibile, tagliare i cibi in porzioni più piccole: la cottura sarà più rapida.
* Usare una pentola a pressione. E’ sicura, facile da usare e trattiene la maggior parte delle sostanze nutritive.
* Non esagerare con la ventola di aspirazione della cappa durante l’inverno: assorbe anche il calore della stanza!
* Sfruttare al massimo il forno usandone tutti i ripiani ogni volta che se ne fa uso: organizzarsi in maniera da cuocere un pasto intero o piatti diversi simultaneamente. In alternativa, cucinare in una sola volta ben più della quantità necessaria e poi surgelare le porzioni in eccesso.
* Togliere dal forno tutte le griglie e le leccarde non strettamente necessarie per la cottura.
* Spegnere il forno qualche minuto prima del tempo prestabilito: il calore residuo sarà sufficiente per portare a termine la cottura.
* Non aprire la porta del forno per controllare se non indispensabile.
* Sostituire il forno tradizionale con il forno microonde ogni volta che questo è possibile, qui alcuni consigli su come sfruttare le potenzialità del microonde, non soltanto per scongelare o scaldare, ma anche per cucinare. Il risparmio di energia si aggira sul 40%.


2 commenti su “Come risparmiare energia mentre si cucina”
  1. microonde ha detto:

    confermo soprattutto sul microonde! velocissimo e si risparmia

  2. […] { googletag.display('div-gpt-ad-1337336313964-0'); }); Abbiamo già parlato una volta di come risparmiare energia cucinando e ritorniamo volentieri sull’argomento per approfondire il discorso delle temperature di […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009