Una carta da parati ci protegge dalle frequenze wi-fi

Di

L’idea può funzionare sia per chi non vuole regalare le sue frequenze wi-fi ai vicini, sia per coloro che preferiscono proteggersi dai danni di queste onde che, nonostante l’indifferenza della maggior parte delle persone, restano assai sospette. Oppure per coloro che soffrono di elettrosensibilità, ovvero di ipersensibilità ai campi elettromagnetici. O anche per schermare ospedali o camere da letto di privati.

Un gruppo di ricercatori francesi del Politecnico di Grenoble avrebbe infatti messo a punto una carta da parati isolante, capace di fare da schermo per le frequenze wi-fi (qui un articolo in lingua originale), senza però bloccare le onde radio o le frequenze di emergenza.

Un prototipo è già stato presentato alla stampa: il prodotto finito non differisce da una normale carta per tappezzare i muri: è coperto di motivi geometrici tracciato con un inchiostro contenente dei nanocristalli d’argento con proprietà schermanti e può essere ulteriormente coperto con altra carta da parati senza perdere le sue proprietà.

Il prezzo di questo tipo di carta potrebbe essere paragonabile a quello di una carta da parati di media gamma. Della commercializzazione si occuperà il gruppo finlandese Ahlstrom, che ha comprato il brevetto esclusivo.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Consigli per l'ambiente e la sostenibilità supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009