Lo shopping digitale coinvolge anche l’alimentare: la spesa è sempre più online

Di
shopping

La digitalizzazione ha rappresentato in questi anni una rivoluzione anche per le più comuni attività quotidiane, sempre più spesso svolte attraverso dispositivi elettronici come PC e smartphone. Lo shopping online, per esempio, si è trasformato da fenomeno di nicchia a scelta diffusa ormai in tutti i settori e a tutti i livelli, tanto da coinvolgere addirittura un comparto tradizionale come quello della spesa alimentare.

La rivoluzione delle app nel commercio di beni e servizi

Le app per dispositivi mobili sono state senza dubbio protagoniste di questo cambiamento, grazie alla loro capacità di rendere molto più flessibili e semplici attività sia di stampo professionale che personale. Sistemi di messaggistica come Whatsapp, strumenti di condivisione come Dropbox oppure le decine di siti di intrattenimento che si sono spostati su App, come i grandi giochi legati ai titoli per console come Call of Duty, oppure per esempio i titoli piú classici come quelli delle slots machine online, sono solo alcuni esempi di questo radicale cambiamento, che trova oggi sbocco anche per ciò che riguarda la spesa di beni alimentari e altri prodotti per la casa.

Proprio attraverso portali web e apposite applicazioni mobili a essi collegati, gli operatori sono riusciti a scardinare numerose abitudini in quest’ambito, portando nelle tasche dei consumatori strumenti facili da usare e utili anche per l’acquisto a distanza di qualsiasi prodotto. Gli stessi alimentari, perfino quelli più freschi, sono ormai disponibili all’interno di ricchi shop online, che includono sia rivendite di prodotti tipici che i più comuni supermercati e ipermercati. Ma com’è possibile effettuare la spesa da PC o da smartphone? Quali sono i siti e le app più in voga del momento?

Everli, tante insegne in una sola app

Everli, per più di 6 anni conosciuta come Supermercato24, è un’app che racchiude appieno la nuova tendenza della spesa in formato digitale. Più che come un negozio online, Everli funziona come un grande centro commerciale in cui trovano spazio numerose insegne della GDO, da Conad a Lidl, da Coop a NaturaSì, con tanto di volantini sempre aggiornati.

Entrare in Everli è come trovarsi in una strada interamente dedicata ai supermercati e agli ipermercati, con la differenza che qui, senza muoversi di casa, è possibile ordinare ciò che si desidera e ricevere il tutto a domicilio. Il funzionamento è semplicissimo: l’utente non deve far altro che trovare i negozi più vicini (anche usando la geolocalizzazione), trovare i prodotti presenti negli scaffali digitali utilizzando il motore di ricerca interno e la suddivisione in categorie e, infine, ordinare, pagare e attendere la consegna a casa. Everli non copre ancora tutto il territorio nazionale, ma il progetto è in continua espansione e ha già raggiunto 60 province tra nord, centro e sud Italia.

Too Good To Go, l’app per risparmiare e salvare cibo

Too Good To Go è un’applicazione arrivata in Italia di recente, che si pone un obiettivo molto importante per l’intero pianeta, ossia quello di salvare del cibo buono ma che, altrimenti, sarebbe finito nella spazzatura. Too Good To Go riunisce in pratica diverse tipologie di esercizi commerciali, come supermercati, bar e rosticcerie, che a fine giornata si trovano a dover scartare prodotti invenduti o sotto scadenza seppur perfettamente consumabili; questi prodotti vengono inseriti in “magic box”, ossia confezioni miste delle quali il consumatore non conosce il contenuto, che possono essere acquistate a un prezzo pari a un terzo del normale valore di mercato. L’utente può dunque prenotare la sua magic box e pagare direttamente tramite app, per poi procedere al ritiro nella fascia oraria prevista.

Il successo di Too Good To Go è da ascrivere a diversi fattori: il risparmio, in primis, che invoglia ad acquistare le magic box a prescindere dal contenuto; l’impatto ambientale, poiché ogni acquisto effettuato salva del cibo riducendo sprechi e rifiuti; in terzo luogo, la sorpresa, proprio perché il consumatore non sa cosa troverà e potrà scoprire ogni giorno qualcosa di nuovo, magari anche tra prodotti che altrimenti non avrebbe acquistato.

Le maggiori insegne commerciali sono sugli app store

Anche le singole insegne della Grande Distribuzione Organizzata hanno ormai approntato delle proprie applicazioni mobili per essere sempre più vicine alla clientela. Utilizzate come strumenti per mantenere viva la relazione coi clienti, per esempio attraverso l’invio di offerte e volantini, la ricerca dei punti vendita più vicini o la gestione della raccolta punti, le app di questo genere permettono in molti casi di effettuare anche la spesa online, come dimostra l’esperienza di CosìComodo riguardante i supermercati del gruppo Selex. CosìComodo è un vero e proprio servizio di spesa online che, sia da PC che da mobile, permette di accedere alle offerte di insegne come Sole 365, Famila e Il Gigante in numerose province italiane e di acquistare comodamente da casa generi alimentari, detergenti, prodotti per la cura della persona e tutto ciò che non può mancare nei migliori supermercati, il tutto ritirando poi in negozio oppure ricevendo la consegna a domicilio.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Consigli per l'ambiente e la sostenibilità supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009