Energia, l’UE stanzia nuovi fondi per l’integrazione dei mercati

Di , scritto il 31 Ottobre 2013

Energia_solareLa Commissione Europea punta con decisione sull’integrazione dei mercati energetici internazionali: è notizia recente la pubblicazione da parte dell’esecutivo UE di una lista di 248 progetti giudicati di interesse comune, che verranno finanziati e realizzati tra il 2014 e il 2020. Si tratta di elettrodotti, gasdotti e altre infrastrutture energetiche all’avanguardia, che consentiranno di portare nuova energia nelle case dei cittadini europei e, al tempo stesso, garantiranno un maggiore rispetto per l’ambiente e la sicurezza e migliori condizioni di mercato, che potrebbero tradursi in tariffe energetiche più concorrenziali.

I progetti selezionati potranno beneficiare di procedure di autorizzazione più brevi, e soprattutto dei finanziamenti erogati da Connection Europe Facility, un fondo creato ad hoc per sviluppare le reti a livello continentale. In particolare, i prestiti garantiti direttamente dal fondo europeo ammonteranno a 5,85 miliardi di euro, mentre la restante parte di 200 miliardi ─ la quota di investimenti necessaria per la realizzazione dei 248 progetti ─ sarà finanziata dagli organismi privati. I criteri con i quali sono state selezionate le infrastrutture da realizzare entro il 2020 sono: l’aumento della concorrenza nei mercati, l’integrazione internazionale delle reti, la sicurezza degli approvvigionamenti e la riduzione delle emissioni di CO2, principale responsabile dell’effetto serra.

Anche l’Italia sarà attraversata dalle nuove reti: per quanto riguarda l’energia elettrica, saranno finanziati progetti di sviluppo delle interconnessioni con Francia, Svizzera, Austria, Slovenia, Montenegro e un progetto per la realizzazione di accumulatori nel Sud Italia; nell’ambito del gas naturale, invece, passerà per il Bel Paese il Corridoio meridionale Azerbaigian-Europa, insieme a nuove interconnessioni con Svizzera, Austria, Germania, Slovenia, Croazia e Malta.

Andrea Costantini


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009