Food sharing: dalla Germania una piattaforma web per evitare gli sprechi di cibo

Di , scritto il 15 Gennaio 2013

Pensare che circa la metà del cibo prodotto nel mondo non viene consumato e finisce dritto nella spazzatura o nelle discariche mentre ci sono milioni di persone che soffrono la fame è un fatto moralmente inaccettabile. Le ragioni che stanno dietro il fenomeno sono molteplici e ne abbiamo parlato più volte sulle nostre pagine: in alcuni casi è per via di tecniche agricole arretrate, in altri casi la poca richiesta porta alla mancata raccolta nei campi di prodotti che hanno comunque implicato un enorme spreco di acqua. In altri casi ancora si tratta di prodotti alimentari con date di scadenza troppo ravvicinate per via di normative troppo stringenti. Per fortuna dalla Germania ci arriva notizia di una bella iniziativa in questo senso: la piattaforma web chiamata Foodsharing.de che permette condividere il cibo in eccedenza invece di sprecarlo, senza alcun tornaconto commerciale, ma soltanto per finalità etiche.

Chi lo desidera (produttore, commerciante o privato) può offrire le eccedenze alimentari di cui è in possesso a chiunque sia disposto a prelevarlo. Sull’interfaccia della piattaforma vengono proposte inserzioni che descrivono i “cestini” messi a disposizione dagli offerenti. La situazione classica in cui le famiglie hanno a disposizione del buon cibo da regalare è prima di partire per un periodo di vacanza, dopo aver dato una festa, nel periodo di maturazione di frutta e verdura nel proprio orto. L’annuncio può essere postato anche tramite smartphone e gli interessati nella community potranno acquistare un “coupon gratuito e virtuale” per aggiudicarsi la merce e presentarsi alla porta per ritirarla.

Agli utenti viene raccomandato di rispettare l’igiene e la catena del freddo, di usare confezioni ben sigillate, soprattutto per gli alimenti più sensibili alla contaminazione batterica come carne, pesce, latte, latticini, uova, gelati e surgelati. Il successo nella condivisione del cibo dipende dalla gestione rispettosa e attenta di tutti i partecipanti all’operazione. Come dicevamo, la piattaforma è anche una comunità, che mette in contatto tra loro persone con lo stesso tipo di mentalità e può risultare anche interessante dal punto di vista della vita sociale.

1 commento su “Food sharing: dalla Germania una piattaforma web per evitare gli sprechi di cibo”
  1. […] modo come il baratto, il car sharing e il bike sharing, il co-working, il co-housing e il food sharing, gli orti condivisi, il co-parenting, igruppi di acquisto solidali e il […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009