Come allontanare gli scarafaggi con metodi naturali

Di , scritto il 04 Maggio 2011

Se ci sono delle creature disgustose e di cui è veramente difficile sbarazzarsi, sono gli scarafaggi. Soprattutto se non si vogliono usare veleni. Ma ecco un piano di azione “verde” che dovrebbe dare i suoi risultati.

Prima di tutto bisogna capire da dove provengono gli insetti. Di solito non si fanno vedere di giorno ma escono la notte, perciò munitevi di una torcia e seguite le loro processioni. Per impedire l’entrata bisogna stuccare tutte, ma proprio tutte le fessure nei rivestimenti esterni, nel cornicioni, nei lucernari, le modanature interne, le aperture intorno ai tubi, alle porte, agli scaffali e ai mobiletti pensili, nonché quelle che circondano tubazioni, lavandini, scarichi del bagno.

Va da sé che bisogna assolutamente eliminare ogni tipo di residuo di cibo, grasso e acqua. Tenere la spazzatura fuori dalla casa, non lasciare i piatti sporchi nel lavandino. Perfino un rubinetto che perde può essere un’attrazione irresistibile per gli scarafaggi, così come i pezzi di legno ammassati per il caminetto.

Ecco poi alcune soluzioni per ucciderli senza usare i veleni in commercio. L’acido borico è una delle sostanze che potete utilizzare. Preparate delle esche con una acido borico, farina bianca, zucchero bianco in parti uguali e preparate delle “palline” da posare su vassoietti o fogli di carta nei luoghi strategici. Gli scarafaggi sono attratti dal sapore dolce, ma l’acido borico li uccide. Attenzione: dovete aspettarvi almeno 3 cicli di scomparsa e ricomparsa degli scarafaggi, di circa 2 settimane l’uno, ma ogni volta il numero delle bestioline dovrebbe essere più basso, fino alla completa scoparsa. Purtroppo le esche attirano anche cani, gatti e bambini. L’acido borico non è altamente tossico, ma è solo per uso esterno, perciò attenzione a dove ponete le “caramelline”.

Una semplice soluzione di acqua e abbondante sapone liquido può diventare un insetticida da spruzzare direttamente sugli scarafaggi. Dovete riuscire a bagnare bene la testa e il basso addome. Poiché gli scarafaggi respirano con la pelle, l’acqua saponata li fa soffocare nel giro di qualche minuto. Ma se l’acqua asciuga o non copre la maggior parte del corpo dopo qualche minuto l’animale potrebbe tornare in sé.


4 commenti su “Come allontanare gli scarafaggi con metodi naturali”
  1. Paola ha detto:

    io mi sono trovata molto bene con il Biolady. E’ naturale senza veleni e la mia gatta non corre pericoli. Il prodotto è italiano al 100%.

  2. Ho sentito dire che alcuni usano il sapone di marsiglia per allontanare gli scarafacci. Voi cosa pensate in merito? Grazie.

  3. cesare ha detto:

    provatelo e mi direte… per maggiori informazioni contattare
    cercosano@yahoo.it


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009