Ambiente: anche i casinò diventano ecologici

Di , scritto il 26 Luglio 2021

Qual è uno di quei settori che non conosce crisi? Senza dubbio l’online. Il successo di questo settore è sicuramente legato in maniera indissolubile all’evoluzione tecnologica, la quale ha consentito di rivoluzionarlo quasi totalmente. Grazie alle app e ai siti responsive che si sono diffusi, ormai è possibile iscriversi e giocare in qualsiasi luogo e momento.

I dati impressionanti che riguardano gli ultimi anni parlano da soli: basti pensare al fatto che nel 2019 si era registrata una crescita di oltre il 22%, mentre nel 2020 oltre il 40% (complice anche la pandemia). Ciò ha consentito di perfezionare l’offerta: oggi come oggi, giocare al pinnacolo o magari ad uno dei tanti giochi che vengono apprezzati dagli utenti è molto più semplice rispetto al passato.

Ma giocare online può essere vantaggioso anche sotto altri aspetti? Per esempio, l’impatto ambientale dei casino può essere ridotto drasticamente grazie ad internet? Vediamo nel dettaglio.

Casino ed impatto ambientale

Forse non tutti sanno, infatti, che il gioco online è particolarmente incisivo anche per ciò che concerne l’impatto ambientale. I casino terrestri necessitano di risorse energetiche imparagonabili: basti pensare al fatto che per giocare online basta una connessione ad internet ed un device che si colleghi ad essa.

Le emissioni impressionanti di carbonio che vengono generate per raggiungere un luogo fisico sono, ovviamente, totalmente annullate. Oltre a questo, le piattaforme sono raggiungibili anche da piattaforme che permettono di utilizzare ancor meno energia dei classici PC.

Insomma, l’impatto energetico è limitato esclusivamente ad un consumo elettrico, anch’esso imparagonabile rispetto ad un casino fisico. Pensate soltanto a quando entrate in una location di questo tipo: ci sono migliaia di luci colorate che sono costantemente in funzione; senza considerare le slot machines e tutti i giochi elettronici attivi.

L’inquinamento luminoso di un casino raggiunge livello davvero significativi: stando ad alcune statistiche, solo una slot machine consumerebbe circa 250 watt mediamente. A Las Vegas, i casino presenti consumano oltre il 20% dell’energia elettrica di tutta l’intera città. Consideriamo, inoltre, quante persone decidano di partire e recarsi in uno dei vari casino sparsi per il mondo attraverso l’uso di auto e aeroplani.

Primi esperimenti

Per far fronte al problema, alcune società stanno cominciando a pensare alla realizzazione di casino fisici che evitino un consumo eccessivo di energia. Insomma, dei luoghi a risparmio energetico, che possano garantire l’eco-sostenibilità, entro certi limiti. Le novità principali ruotano attorno al tipo di materiale utilizzato per la loro realizzazione. Questi casino assicurano di utilizzare materiali totalmente naturali.

Ma non è tutti. Alcuni casino stanno cominciando ad evitare di servire dei piatti e delle pietanze che non permettano di seguire un rispetto ambientale ormai necessario. L’obiettivo principale di queste strutture è quello di divertirsi, ma nel rispetto della natura ed evitando un impatto ambientale dannoso.

Anche alcuni casino di Las Vegas pare abbiano cominciato ad intraprendere una via che porti ad una ricerca di responsabilità ambientale necessaria. Si cerca di effettuare una organizzazione della gestione delle risorse energetiche che possa tutelare l’ambiente.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009