Quali sono i parametri che stabiliscono la classe energetica di un immobile?

Di , scritto il 17 Settembre 2014

classificazioneenergeticaimmobiliLa classe di efficienza energetica di un immobile è ormai un parametro fondamentale nella sua valutazione, sia per le normative introdotte che per il prezzo del gas in constante aumento.

Con un’abitazione a Classe A si possono pagare tra i 1000 e i 1600 euro l’anno in meno sulle spese di riscaldamento rispetto a un immobile poco efficiente di pari metratura; quest’entità di risparmio è valida per tutto il territorio italiano. In questa maniera, per un’abitazione poco efficiente si arriva a spendere 10 volte in più per il riscaldamento.

Ma quali interventi eseguire per migliorare l’efficienza energetica di un immobile? Innanzitutto, migliorare l’isolamento termico. Questo, secondo l’indagine, è la coibentazione il parametro più rilevante per stabilire la classe energetica di un’abitazione, mentre l’impianto di riscaldamento è secondario.

Questo vuol dire che, chi ha deciso di investire in un nuovo impianto di riscaldamento a maggior efficienza, non riuscirà a tagliare le spese del gas se l’immobile non è isolato bene. Invece, una casa ben coibentata può ottenere la classe A anche con un classico impianto a gas metano.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009