Come avviene il processo di rigenerazione della lana

Di , scritto il 07 Dicembre 2010

La lana: una meravigliosa fibra naturale, soffice e calda. Insieme ai tessuti in cotone biologico, in fibra di bambù e in fibra di soia, i capi in lana sono scelti da chi ha a cuore l’ambiente. Ma forse non tutti sanno che anche gli articoli di lana possono avere più vite grazie a un particolare processo di riciclo della lana, che si spera possa prendere sempre più piede in tutto il mondo.

Ma come avviene la rigenerazione della lana ricavata da vecchi indumenti e residui tessili? Queste a grandi linee le fasi del processo di lavorazione della lana rigenerata:

* selezione manuale di indumenti usati e pezze di tessuto: la lana viene selezionata in base al colore, alla composizione e alla qualità;
* processo di carbonizzazione (o di carbonizzo), che serve ad eliminare dalla lana tutte le impurità di origine vegetale: le balle di lana selezionata vengono inserite in un cilindro in cui  un acido vaporizzato attacca e scioglie le fibre di cotone e viscosa, lasciando intatta la lana integra;
* stracciatura
* lavaggio;
* centrifugazione;
* asciugatura, dopo la quale il fiocco è pronto per essere cardato e filato, ha infatti lo stesso aspetto della lana appena tosata.

Possiamo solo augurarci che in futuro nascano in tutto il mondo sempre più laboratori  che possano dare nuova vita alla lana. Sarebbe un modo assai intelligente per gestire le materie prime, che sono sempre più scarse.


2 commenti su “Come avviene il processo di rigenerazione della lana”
  1. […] anche voi siete dei fan della lana, cliccate qui per saperne di più sul processo di rigenerazione della […]

  2. Armida Lamborghini ha detto:

    a Parma a chi potrei dare gratis una trapunta matrimoniale di lana merinos
    da recuperare?


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009