Energia geotermica, fonte inesauribile da sfruttare

Di
centrale geotermica

L’energia geotermica è una fonte rinnovabile, pulita e inesauribile che sfrutta il calore della Terra per generare energia elettrica. Nonostante l’Italia sia tra i principali produttori di energia geotermica a livello europeo, la sua quota di utilizzo nell’energia totale del paese è ancora relativamente bassa. Tuttavia, l’Italia è ricca di risorse geotermiche e si sta sviluppando sempre di più per sfruttare questa fonte di energia pulita.

Oggi, gli impianti geotermici hanno un rendimento superiore al 20%, con pompe di calore fino al 50%. Inoltre, con l’avanzamento della tecnologia, si sta riuscendo a evitare la fuoriuscita di gas tossici o climalteranti dal sottosuolo, riducendo così le emissioni di anidride carbonica.

La geotermia inversa, o geotermia a bassa entalpia, è una tecnologia emergente che utilizza il sottosuolo come serbatoio per il calore in eccesso ottenuto durante la stagione estiva, per poi recuperarlo come energia elettrica nei mesi freddi.

Per il futuro, si prevede che la produzione di energia geotermica in Italia rimarrà limitata allo sfruttamento di risorse con temperature di almeno 90°C nei prossimi anni, ma con l’arrivo di nuove tecnologie potrebbe essere possibile sfruttare anche fonti a temperature inferiori, con la cosiddetta geotermia non convenzionale.

L’Italia ha una lunga storia con l’energia geotermica. Le popolazioni etrusche sfruttavano il calore della Terra e le sorgenti naturali fin dall’antichità, e il primo impianto geotermico della storia è stato costruito in Toscana, a Larderello, nel 1904.

Uno dei vantaggi principali dell’energia geotermica è la sua disponibilità costante e prevedibile. A differenza delle fonti di energia eoliche e solari, che dipendono dalle condizioni meteorologiche, l’energia geotermica può essere prodotta in modo continuo e stabile. Inoltre, la geotermia può essere utilizzata per la produzione di energia elettrica, ma anche per il riscaldamento e il raffreddamento degli edifici, il che la rende una fonte versatile ed efficiente.

Inoltre, l’energia geotermica può contribuire a ridurre la dipendenza dalle fonti di energia importate e aumentare la sicurezza energetica del paese. Sfruttando le risorse geotermiche presenti all’interno dei propri confini, l’Italia può diventare meno dipendente dalle importazioni di combustibili fossili e aumentare la propria indipendenza energetica.

In conclusione, l’energia geotermica rappresenta una prospettiva interessante per la transizione energetica italiana verso fonti rinnovabili. Con l’avanzamento della tecnologia e una maggiore consapevolezza dei suoi vantaggi, c’è la possibilità che l’energia geotermica diventi una fonte sempre più importante nella produzione di energia elettrica in Italia.


Foto Kröflustöd geotermal powerplant by Jan Thomas Landgren is licensed under CC BY-NC-ND 2.0 .


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it, 2007-2023, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Consigli per l'ambiente e la sostenibilità supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009