Il frigorifero: come migliorarne l’efficienza

Di , scritto il 30 Settembre 2010

Anche se non si direbbe, l’elettricità consumata dagli elettrodomestici in proporzione produce più inquinamento di quello prodotto dall’auto. E tra gli elettrodomestici, quello che consuma più elettricità in assoluto è sicuramente il frigorifero.

Vale assolutamente la pena di sbarazzarsi un vecchio frigorifero per acquistarne uno ad alta efficienza energetica. Il vecchio frigo, se correttamente conferito in un’isola ecologica, può essere bonificato e riciclato; ben l’80% dei suoi componenti può essere riutilizzato, incluso il gas CFC – uno dei principali responsabili dell’effetto serra.

L’alta efficienza è indicata dalla classe di consumo energetico: A, A+ e A++. Scegliere in questo ambito significa arrecare meno danni all’ambiente e anche risparmiare parecchio denaro sulla bolletta. Come scegliere tra i vari modelli? Bisogna tenere presente che, in generale, i frigoriferi con meno accessori sono più efficienti in termini energetici. In particolare:
•  i dispenser di ghiaccio e acqua provocano un alto dispendio energetico e non sono particolarmente utili;
•  l’auto-defrost (sbrinamento automatico) diminuisce il rendimento perché implica l’impiego di calore;
•  i frigoriferi più efficienti sono quelli di capienza media, con il freezer in basso o in alto, e non posizionato di lato.

Ecco poi alcuni principi per ridurre il consumo di energia e prolungare al massimo la vita del frigorifero:
* Regolare la temperatura a seconda della stagione, riducendola leggermente d’inverno.
* Durante l’inverno lo spazio occupato dai cibi nel freezer tende progressivamente a ridursi. Quando la temperatura esterna alla casa scende sotto zero approfittatene per riempire dei contenitori di plastica di acqua, lasciarli fuori a ghiacciare e poi metterli nel freezer per colmare lo spazio vuoto e ridurre l’area da mantenere refrigerata.
* Se avete un frigorifero a sbrinatura manuale evitate che si formi uno strato di spessore superiore ai 5 millimetri.
* Quando scongelate del cibo, passatelo dal freezer al frigorifero la sera prima dell’utilizzo: questo raffredderà il frigorifero e ridurrà il consumo energetico durante la notte.
* Non introdurre mai cibi caldi o tiepidi nel frigorifero, ma attendere che siano già a temperatura ambiente o anche più bassa (per esempio raffreddandoli sul davanzale della finestra in inverno).
* Passare almeno due volte l’anno l’aspirapolvere o un pennello tra le serpentine della griglia di aerazione sul retro del frigorifero (previo spegnimento dell’apparecchio).
* Ogni tanto controllare che la guarnizione della porta non sia rotta o incrostata da cibo ed eventualmente sostituirla.
* Non posizionare il frigorifero vicino al fornello, alla lavastoviglie, al forno, al termosifone o in luogo esposto alla luce diretta del sole.
* Fare in modo che ci sia buon ricircolo d’aria tutto intorno al frigorifero.

Per chi volesse approfondire il discorso, in questo articolo abbiamo fatto una panoramica del risparmio energetico possibile con i principali elettrodomestici.


5 commenti su “Il frigorifero: come migliorarne l’efficienza”
  1. […] con favore da chi ha a cuore l’ambiente, soprattutto se si tratta di una persona capace di utilizzare il freezer in maniera ottimale per ridurne i […]

  2. Giuseppe ha detto:

    Grazie per i tanti consigli, cercherò di farne tesoro 🙂 Vista la vostra ampia conoscenza in materia potreste anche dirmi qual è il sito più economico che si occupa della vendita di frigoriferi? Il più conveniente che ho trovato per ora sembra questo http://www.mondoeldo.it/ , lo conoscete? Conoscete siti con offerte migliori? Grazie mille, ciao!

  3. […] e da racing) una nuova etichetta che, sul modello di quanto già succede da tempo per gli elettrodomestici, esprima in maniera chiara la loro efficienza economica e […]

  4. […] vecchio, se è a bassa efficienza energetica, non ci sembra saggia. Come abbiamo spiegato in questo articolo, la spesa che deriva dall’acquisto di un elettrodomestico di classe energetica A viene […]

  5. saint andres ha detto:

    Ottimi consigli, vedrò di metterli in pratica, interessante la cosa di mettere la cosa surgelata nel frigo per lasciarla scongelare in modo da raffreddare il frigo.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009