Come risparmiare energia elettrica nella stiratura

Di , scritto il 30 Giugno 2011

A meno che non siate proprio delle ragazzine, sicuramente avrete già intuito che esistono semplici trucchi per risparmiare almeno un po’ sulla tanta energia elettrica che consuma un ferro da stiro. Per esempio:
* umidificare il bucato aiuta nella stiratura e consente di risparmiare corrente;
* spegnendo il ferro prima di aver terminato l’operazione si può utilizzare il calore residuo per stirare i capi di piccole dimensioni;
* conviene sempre partire dai capi che richiedono una temperatura bassa e via via passare agli altri, usandone un più alta;
* bisogna rimuovere periodicamente il calcare, che usura il ferro e assorbe calore.

Certo però che, se si potesse evitare di stirare i capi oppure stirarli più rapidamente, il risparmio sarebbe veramente alto. Per gli indumenti in cotone, poliestere e tessuti misti vi consigliamo l’utilizzo delle sfere per asciugatrice Mister Steamy che, riempite di acqua e inserite nell’asciugatrice, sfruttano la potenza del vapore che si sviluppa con il caldo di quest’ultima. In questo modo il bucato sarà meno stropicciato e più soffice, sarà necessario utilizzare minor quantità di ammorbidente e si risparmierà sulla stiratura.

Ma per una camicia o un pantalone elegante è impensabile limitarsi a un trattamento del genere. Bisogna proprio stirarlo nella maniera classica. Meglio però farlo con un ferro ecologico, come il modello Bosch Sensixx Comfort Eco Steam Iron (modello TDA5630), che utilizza il 24% in meno di energia rispetto a un ferro a vapore convenzionale. Lo vedete qui accanto.

Per il momento non ci risulta commercializzato in Italia, lo abbiamo trovato su un sito inglese a un prezzo di 59,99 sterline, circa 65 euro. Questa la sua scheda tecnica:
* 2400 Watts
* Vapore continuo: 40 g/min
* Colpo di vapore: 120 g/min
* Capacità del serbatoio: 300 ml
* Piastra anticalcare
* Sistema antigoccia
* Cordone: 3 m
* Peso: 1,4 kg
* Sistema di autospegnimento
* Piastra autopulente in palladio e ceramica
* Impugnatura morbida
* Vapore variabile
* Vapore verticale
* Garanzia di 2 anni.
E se è vero che il prezzo non è dei più bassi, bisogna pensare che il risparmio di un quarto dell’energia consentirà di ammortizzarlo in fretta. Insomma, si tratta di un ferro verde come il suo serbatoio!


1 commento su “Come risparmiare energia elettrica nella stiratura”
  1. Pol - Svizzera ha detto:

    Discorsi da spiaggia….. questa estate in spiaggia ho sentito il discoso di 2 persone, uno dei 2 lavorava presso un albergo ristorante. Affermava che l’olio fritto usato in cucina (solo quello della friggitrice) opportunamente filtrato, veniva poi riutilizzato per riscaldare l’albergo, ovvero immesso nella cisterna assieme all’olio leggero da riscaldamento ! E una bufala o ci può essere un fondo di verità? Inoltre il bruciatore non rischia di avere guasti ? L’olio vegetale si mischia con l’olio da riscaldamento, senza diventare una massa gelatinosa, perché incompatibili ? saluti Pol


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009