Come semplificare la preparazione dei pasti, risparmiando energia e denaro

Di , scritto il 29 Ottobre 2014

preparare pasti sprecando poca energiaAi piaceri della tavola non si rinuncia, però la crisi economica e l’amore per l’ambiente impongono l’apprendimento di scorciatoie ai fornelli, che consentiranno di risparmiare denaro sotto forma di gas, elettricità e acqua. Alcuni di questi principi, se insegnati alle giovani generazioni, consentiranno loro di essere in grado di prepararsi per tutta la vita pasti più sani a prezzi più contenuti. Comprare porzioni di fast food sembrerebbe una soluzione semplice per il risparmio di tempo ed energia, ma il valore nutrizionale di questi cibi notoriamente lascia molto a desiderare vista la loro abbondanza in grassi, sale e zucchero – per non parlare degli ingredienti misteriosi. Preparare il proprio cibo, poi, significa riabituarsi ad apprezzare i sapori e gli aromi degli alimenti naturali, freschi e vivi. E a dispetto delle apparenze, saper cucinare in maniera razionale è comunque meno costoso che acquistare cibi precotti, il cui prezzo è spesso fatto lievitare da pubblicità, packaging e spedizione.

Ecco alcune strategie per preparare pasti veloci e deliziosi:
Optare per i piatti unici: si sporcheranno meno pentole e utensili pur riuscendo a soddisfare il palato. Esistono molti tipi di piatti unici: al vapore, saltati, in umido, cotti in forno, in padella, nella pentola a pressione ecc. Con un po’ di ricerche su Internet o sui libri di cucina è possibile preparare squisite paste al forno o nutrienti minestre in brodo utilizzando tutti i rimasugli di verdure, carne, salumi, pasta, riso e legumi accumulati durante la settimana. Nelle pentole di coccio, ad esempio, si possono portare a cottura meravigliosi spezzatini o ortaggi in umido inserendo tutti gli ingredienti insieme a freddo, portando a ebollizione e lasciando cuocere a fuoco bassissimo senza mai alzare il coperchio.

La pentola a pressione è un alleato formidabile per qualsiasi cuoco che ha a cuore salute e risparmio – ed è un investimento che dura una vita. Dimezza i tempi di cottura rispetto ai metodi tradizionali (bastano 25 minuti per i fagioli ammollati, 15 minuti per un arrosto ecc.) e si conservano meglio le vitamine idrosolubili e i minerali contenuti nei cibo. Inoltre, richiede un minor utilizzo di olio o altri grassi. Molte persone temono l’utilizzo della pentola a pressione come pericoloso per eventuali scoppi, ma i modelli più moderni sono assolutamente sicuri. Da rispettare sempre la precauzione di non riempire la pentola per più di due terzi.

Un altra strategia estremamente importante è la pianificazione nell’acquisto dei cibi e nella loro preparazione: quando abbonda un certo tipo di ortaggio o di frutta, è consigliabile acquistarne grandi quantità a prezzi bassi, prepararne molte porzioni e poi surgelarle. Del cosiddetto batch cooking abbiamo parlato in questo articolo, a cui vi rimandiamo per approfondimenti. Il freezer può anche essere usato con successo per conservare delle ‘preparazioni base’ che potranno costituire la base di altre ricette: ad esempio, un ragù di manzo o di pollo cotto con olio e un battuto di sedano, cipolla e carota può essere in seguito completato con pomodoro per fare un sugo da pasta, oppure con un riso o in bianco o con un brodo di carne per una minestra nutriente. Anche i mix di verdure estive come pomodori, cipolla e peperoni sono sempre graditi come condimento per altre pietanze. Così come le patate, i fagioli o il riso integrale possono essere cotti al dente, surgelati e poi completati al bisogno con altri ingredienti.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009