Prestiti green ed Ecobonus 2017: ecco le ultime novità

Di , scritto il 27 Settembre 2016

EcobonusOltre alle detrazioni fiscali previste dagli Ecobonus è possibile valutare le nuove soluzioni di finanziamento green proposte dal mercato creditizio.

I prestiti green e gli ecobonus rappresentano alcuni dei tanti provvedimenti mirati ad ottimizzare l’uso delle risorse energetiche e incrementare le misure per la tutela dell’ambiente proprio attraverso la riduzione delle emissioni di CO2. Secondo il Protocollo 20 – 20 – 20 siglato dai Paesi dell’Unione Europea entro il 2020 bisognerà garantire una diminuzione del 20% delle emissioni di CO2 e un contestuale aumento del 20% dell’utilizzo di fonti di energia rinnovabile. Si tratta dunque di un traguardo importante che richiederà un grande sforzo da parte di tutti gli stati membri.

In Italia, per incentivare i cittadini a rinnovare o adeguare i vecchi sistemi energetici con delle soluzioni green, e quindi a ridotto impatto ambientale, è stato disposto anche un piano di agevolazioni fiscali che consente di ridurre le spese sostenute per realizzare i vari tipi di interventi. Gli Ecobonus, rinnovati anche per i prossimi tre anni, ovvero dal 2017 fino al 2019, consentiranno di avvalersi delle detrazioni fiscali fino al 65% per tutti quegli interventi mirati ad ottimizzare l’impiego delle risorse energetiche, favorire l’uso delle risorse rinnovabili e quindi migliorare il livello di efficienza energetica della propria abitazione o edificio, come previsto dalla nuova normativa sulla sostenibilità ambientale degli edifici.

Ecobonus: quali sono le novità previste per il prossimo triennio
La nuova legge di Stabilità del 2017 porterà tra i vari interventi anche il rinnovo degli Ecobonus per il prossimo triennio. Grazie a questo rinnovo sarà possibile continuare il processo di ottimizzazione delle risorse energetiche e di riqualificazione degli edifici italiani che spesso possiedono sistemi energetici ormai troppo vecchi e quindi lontani dalle nuove disposizioni indicate dalle politiche energetiche ed ambientali. Il nuovo sistema di incentivi porterà anche delle importanti novità.

La prima riguarderà l’ampliamento delle tipologie di interventi che potranno usufruire delle agevolazioni previste dagli Ecobonus 2017 – 2019. Sembra infatti che gli impianti di domotica, ovvero tutti i dispositivi e soluzioni che consentono di gestire gli impianti di climatizzazione e di riscaldamento dell’acqua calda sanitaria da remoto, saranno inclusi tra gli interventi mirati ad un uso più attento a razionale delle risorse energetiche.

La seconda novità riguarda invece l’obbligo di rilascio di un attestato di prestazione energetica e la conseguente l’applicazione di un sistema di sanzioni per tutte le dichiarazioni false. Tra le nuove proposte ancora in fase di valutazione, rientrano l’approvazione di investimenti finalizzati alla riqualificazione energetica degli edifici pubblici e delle imprese. L’obiettivo in questo caso è quello di continuare il processo di rinnovamento edilizio con la diffusione di sistemi energetici di nuova generazione e a basso impatto ambientale. Resteranno invece invariati i limiti di spesa limiti.

Prestiti green: una soluzione alternativa
Anche il mercato creditizio ha manifestato la sua sensibilità verso le problematiche ambientali promuovendo delle soluzioni di finanziamento green con condizioni agevolate. Tutti coloro che non potranno accedere agli Ecobonus avranno la possibilità di richiedere uno dei tanti prestiti offerti dal mercato e attuare i vari interventi e lavori di ristrutturazione nella propria abitazione. Anche in questo caso vale la “regola del confronto”, ovvero l’attenta valutazione delle diverse soluzioni di finanziamento presenti sul mercato.

Un buon metodo per rendere la ricerca molto più rapida ed efficace potrebbe essere quello di affidarsi ad un comparatore di tariffe come SuperMoney, specializzato anche nell’area prestiti, in grado di selezionare in pochi minuti la formula di finanziamento più vicina alle specifiche esigenze del richiedente. Dunque, le soluzioni per realizzare degli interventi di riqualificazione edilizia non mancano di certo, basta solo scegliere la formula più adatta alle proprie esigenze.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009