Il valore dell’energia solare supera di gran lunga i suoi costi

Di , scritto il 27 Giugno 2011

Riprendiamo – traducendolo e riassumendolo in italiano – l’interessante articolo di John Farrel postata ieri sul sito americano GRIST: l’energia solare (con questo termine improprio intendiamo quell’energia elettrica generata mediante pannelli fotovoltaici e pannelli solari) ha un valore economico 10 volte più alto del suo valore energetico.

Questo grazie alla sua abilità di ridurre la richiesta di energia nelle ore di punta, di controbilanciare il continuo aumento dei prezzi del carburante e di favorire la sicurezza ambientale.

Negli stati degli USA in cui l’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici viene messa in rete e distribuita si sono fortemente ridotte le perdite di trasmissione del sistema elettrico e i costi degli impianti, grazie alla mitigazione della richiesta di energia nelle ore di punta.

L’energia proveniente da fonti solari distribuita nel sistema riduce anche le perdite dovute ai blackout (che diventano estremamente meno frequenti), i costi derivanti dall’inquinamento, le speculazioni sul presunto vicino esaurimento delle riserve di combustibili fossili. E ovviamente contribuisce a creare posti di lavoro.

Farrell traduce in centesimi di dollaro il risparmio dovuto a ogni kiloWattora di energia solare prodotta e la addiziona ai benefici economici con essa ottenuti. Ne risulta questo diagramma:

Come si vede: il costo del solare è di gran lunga inferiore a quello dell’energia tradizionale, il beneficio è notevole in termini di riduzioni dei costi dell’energia, di riduzione dei costi della rete (grid) e assolutamente in attivo per quanto riguarda i benefici sociali.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009