Che cos’è il verde stabilizzato

Di , scritto il 27 Marzo 2014

quadro vegetale stabilizzatoCreatività, fantasia e tecnologia al servizio del verde che fanno intravvedere un futuro potenzialmente molto verde, almeno nel colore. Stiamo parlando delle piante stabilizzate: eucalipti, cipressi, palme ecc. nelle quali la linfa viene sostituita con un prodotto stabilizzante. In questo modo possono vivere da 7 a 10 anni senza dover essere annaffiate, senza particolari richieste di luce o temperatura o fitofarmaci; non perderanno le foglie e non cambieranno aspetto.

Più simili ai giardini verticali, in cui le piante crescono sulle pareti, sono i quadri vegetali stabilizzati: foglie e fiori resi quasi immortali (restano vivi e vegeti per il lasso di tempo di cui parlavamo sopra) grazie a un blocco del processo di fotosintesi. Se le piante o i muschi sono disposti ad arte, si creano dei quadri veri costituiti dalle piante, che possono rallegrare le pareti di casa, ufficio, hotel, ristoranti e bar, showroom, ospedali, palestre, aeroporti, centri commerciali ecc., anche sotto forma di pareti divisorie.

Si tratta di una soluzione naturale e biodegradabile per tutti quei luoghi in cui non esistono le condizioni per curare piante vere ma si ha bisogno di arredare e rendere gradevole un ambiente con un effetto davvero suggestivo.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009