Il taglio illegale dell’ultima foresta vergine in Europa

Di , scritto il 25 Ottobre 2016

deforestazioneI giornalisti del OCCRP, Centro per le indagini di corruzione e la criminalità organizzata hanno pubblicato un documentario sull’impatto del disboscamento illegale in Romania e in Ucraina.

Il film, intitolato «Clear Cut crimini», “taglio penale“, racconta le attività delle imprese legali e illegali, a cause delle quali viene distrutta l’ultima foresta vergine in Europa.

Ne avevamo già parlato lo scorso anno:

Deforestazione selvaggia in Romania: pesanti accuse a un’azienda austriaca

Il documentario di 42 minuti, è stato girato principalmente nei Carpazi. L’indagine su chi beneficia del crimine del disboscamento illegale che può portare al disastro ambientale e a danni per centinaia di milioni di dollari, porta le sue accuse verso la più grande azienda di trasformazione del legno austriaca, Holzindustrie Schweighofer, capace di sviluppare in Romania i volumi di produzione previste dalle quote di taglio forestali legali.

Secondo i giornalisti, Schweighofer, che esporta largamente anche in Italia, sfrutta il sistema distruttivo creato da gruppi criminali romeni e ucraini coinvolti nel disboscamento illegale. Queste persone agiscono in collusione con politici e poliziotti corrotti.

In Romania e in altri paesi dell’Europa centrale e orientale, la distruzione della foresta negli ultimi anni ha portato ad un aumento degli effetti negativi delle alluvioni e altri i disastri naturali.

Ecco il documentario in inglese:



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009