Per arginare la produzione di rifiuti, cominciamo a fare la spesa in modo diverso

Di , scritto il 23 Luglio 2013

usare la sportaIl problema dei rifiuti non è sorto solo con i sistemi “usa-e-getta”. E’ da quando l’uomo vive in agglomerati urbani che si pone il quesito di come eliminare i rifiuti inevitabilmente prodotti. I pericoli degli sprechi e dell’eliminazione sconsiderata dei rifiuti sono essenzialmente tre:
* esaurimento delle riserve di materie prime ed energia (non ricostituibili);
* problemi di spazio per i cumuli di immondizie in continua crescita;
* inquinamento dell’aria, dell’acqua, del suolo e quindi del cibo e dell’organismo umano.

I rifiuti cosiddetti “domestici” (che includono anche gli scarti di supermercati e grandi magazzini, ristoranti e bar, hotel e scuole) costituiscono sono una parte del totale dei rifiuti, a cui le industrie contribuiscono con una fetta maggiore. Ma è pur vero che gran parte della produzione dei rifiuti è dovuta alla nostra mentalità portata allo spreco. Un approccio ecologico alla vita implica almeno tre cose:
* evitare o limitare al massimo l’uso di materiali inquinanti o non biodegradabili;
* riciclare tutto quello che è possibile recuperare;
* fare ritornare alla terra tutte le sostanze organiche.

Tra i maggiori responsabili delle masse di rifiuti domestici ci sono gli imballaggi. Alcuni di questi sono utili e indispensabili per il trasporto e la conservazione. Altri sono del tutto superflui e molto spesso possono essere sostituiti da alternative più ecologiche. Molto resta in mano nostra: scegliendo prodotti meno “imballati”, meno “presentati” quando facciamo la spesa, possiamo portare a un cambiamento nelle abitudini dell’industria e del commercio.

Ormai ci siamo abituati a utilizzare la sporta per la spesa al posto di tanti sacchetti (che prima erano di plastica, ora sono di bioplastica, ma tant’è). Se però tutti chiedessimo al fruttivendolo di porgerci la verdura o la frutta pesate in un foglio di giornale riciclato, invece che in sacchetto di carta oppure su un vassoio di polietilene coperto di pellicola trasparente, eviteremo di sprecare enorme quantità di materia prima e di energia.

Sempre in materia di generi alimentari: è risaputo che le derrate fresche sono più salutari di quelle conservate, soprattutto dello scatolame. Un motivo in più per non sovraccaricare il nostro bidone di immondizia con scatolette vuote – per quanto l’alluminio sia riciclabile al 100% e infinite volte.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009