Pozzetti per fognature: perché sono importanti e in che modo possono essere sostenibili?

Di , scritto il 23 Aprile 2022
Pozzetti per fognature

I pozzetti per fognature sono elementi essenziali per le reti fognarie pubbliche e private. Per lunghi anni sono sempre stati prodotti in calcestruzzo mentre oggi le cose sono notevolmente cambiante. Quando si fa un ragionamento di tipo sostenibile, come nel caso dei pozzetti di ispezione per fognature, la scelta del materiale non deve solo soddisfare i requisiti di impatto ambientale. Come vedremo nelle righe che seguono, le decisioni da prendere per amministrazioni e organizzazioni devono tener conto anche del costo del trasporto, della versatilità e della durevolezza dei materiali, tutti fattori che contribuiscono alla sostenibilità o meno dell’infrastruttura messa in opera.

Come sono realizzati?

Nel caso dei pozzetti per fognature, elementi che si installano in specifiche zone della rete fognaria per consentire accesso ed ispezione agli addetti ai lavori, la scelta può ricadere su diverse soluzioni e materiali. Oggi non è raro trovare pozzetti in calcestruzzo alternati a materiali plastici come PVC e PEAD che, al contrario di quanto potrebbe sembrare, assicurano un miglior livello di sostenibilità ambientale. Difatti il loro ridotto impatto sull’ecosistema lo si deve al fatto che hanno una incredibile durata nel tempo e, quindi, richiedono minori interventi di riparazione e sostituzione. Peraltro i nuovi materiali sono leggeri e versatili, oltre che facili da personalizzare in base all’esigenza d’uso.

I vantaggi dei pozzetti più recenti

Di conseguenza questo si traduce in minori costi di trasporto e di lavoro che provocano risparmi economici e ambientali non indifferenti. Maggior resistenza e minore peso significano riduzioni di combustibili fossili nell’aria, di viaggi di trasporto, di sostituzioni e di necessità di smaltimenti troppo ravvicinati nel tempo. Senza dubbio questo è un tipo di opzione sostenibile che evita sprechi e usi impropri favorendo miglioramenti per tutta la filiera produttiva. Non bisogna considerare la plastica come soltanto un male perché quella a cui fanno riferimento le correnti ambientalistiche è il materiale usa e getta utilizzato in modo indiscriminato e disperso nell’ambiente.

Perché sono sostenibili?

Al contrario i pozzetti per fognature in materiali plastici sono durevoli e pensati per restare al loro posto per tantissimi anni. Sono la scelta più popolare proprio perché offrono un elevato livello di versatilità oltre a poter essere utilizzati in qualsiasi condizione fognaria senza causare ostruzioni o rallentamenti dei flussi delle acque nere.

Quindi la sostenibilità di questi materiali risiede nel fatto per cui oltre ad essere vantaggiosi sul fronte produttivo e di utilizzo, sono anche sostenibili nel momento in cui dovranno essere sostituiti, dopo tanti anni di onorato servizio. In altre parole possono essere smaltiti attraverso meccanismi di riutilizzo grazie ai quali il materiale plastico del pozzetto della fognatura può tornare a nuova vita attraverso le moderne tecnologie che rendono la plastica un materiale a ciclo di vita infinito.

Ci sono plastiche e plastiche, ovviamente

Quelle a cui facciamo riferimento sono materiali pensati per durare una vita riducendo l’esigenza di manutenzione e sostituzione in modo considerevole nel tempo. Le plastiche d’uso quotidiano come quelle che usiamo per incarti, confezioni e contenitori usa e getta sono tutta un’altra cosa perché sono utilizzate per un ciclo di vita brevissimo e che, invece, può essere sostituito da altre soluzioni di durata infinita.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009