Vivere sostenibile: mille idee per una vita a basso impatto ambientale da Ecosost

Di , scritto il 23 Febbraio 2016

EcosostDalla strategie mondiali fino ai piccoli gesti che si compiono ogni giorno, scopri quali sono le ultime novità del “vivere a basso impatto ambientale”

Cosa vuol dire “vivere sostenibile”? Probabilmente è una domanda che si sono posti in molti soprattutto nel corso degli ultimi anni in cui le problematiche ambientali hanno manifestato con maggiore forza gli effetti devastanti provocati da una gestione irresponsabile delle risorse naturali. I cambiamenti climatici, i disastri ambientali e il progressivo impoverimento del Pianeta hanno infatti spinto tutte le potenze mondiali a collaborare, stabilendo nel corso della Conferenza Internazionale sul clima di Parigi, una strategia comune da adottare, con obiettivi precisi e tempistiche per raggiungerli.

Oltre all’intervento delle Istituzioni locali e l’attuazione di politiche ed interventi nazionali, per tutelare l’ambiente e imparare a vivere in modo sostenibile occorre impostare una strategia generale, che intervenga su ogni aspetto della nostra esistenza. Dalle soluzioni per la mobilità alla gestione dei rifiuti, dalle scelte alimentari fino all’utilizzo di soluzioni energetiche alternative come ad esempio le risorse rinnovabili.

Vivere sostenibile partendo dalla nostra casa

Per adottare uno stile di vita sano e quindi imparare a vivere in modo sostenibile è necessario partire dall’analisi delle nostre abitudini e stili di vita. La nostra abitazione potrebbe essere infatti il luogo in cui si manifestano maggiori sprechi e una gestione del tutto scorretta delle risorse energetiche. Per questo è importante valutare soluzioni energetiche alternative, come ad esempio gli impianti fotovoltaici, e magari abbinare delle tariffe convenienti e in linea con le proprie esigenze e stili di vita.

Infatti valutare le soluzioni e le proposte del mercato energetico, cercando il fornitore per l’energia elettrica più conveniente, potrebbe assicurare non solo una migliore gestione delle risorse ma anche un notevole risparmio economico. Già, perché vivere in modo sostenibile non garantisce solo una maggiore tutela dell’ambiente e delle sue risorse, ma porta anche numerose vantaggi per la salute dell’uomo e, perché no, anche alcuni effetti positivi per le sue finanze.

Vivere sostenibile: un progetto per essere sempre informati

Proprio la sostenibilità è il concetto chiave di un’interessante e nuovo progetto che ha già attirato l’attenzione di molti utenti e aziende. Si chiama Ecosost e rappresenta la prima grande community formata da aziende ed individui che vogliono vivere in modo sostenibile e cogliere al volo tutte le opportunità. Aderendo alla community si potranno conoscere tante interessanti soluzioni “a basso impatto” per mangiare, muoversi, fare acquisti e vivere una vita green a 360°.

Per conoscere tutte le soluzioni per vivere sostenibile basta solo iscriversi alla community, selezionare la propria posizione – geolocalizzarsi – e definire le categorie di interesse. Fatto questo primo passa sarà possibile conoscere tutte le EcoAziende più vicine, i loro prodotti e le promozioni del periodo e scoprire anche le opinioni degli utenti che hanno già sperimentato i loro servizi.

Inoltre, tutti gli iscritti potranno esprimere il loro giudizi sui servizi e prodotti offerti dalle aziende aderenti e contribuire a definire il livello EcoSost di un’azienda, un vero riconoscimento digitale che attesta l’impegno delle imprese e la loro adesione ai principi del vivere sostenibile. Inoltre, tutti i membri di Ecosost potranno interagire tra di loro, scambiarsi idee e suggerimenti e rafforzare il loro impegno per le difesa del Pianeta e delle sue risorse.


1 commento su “Vivere sostenibile: mille idee per una vita a basso impatto ambientale da Ecosost”

Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009