Il fotovoltaico da balcone: decisamente da prendere in considerazione!

Di , scritto il 22 Ottobre 2013

Fotovoltaico da balconeIl suo nome commerciale è Pyppy – Energy for all, è stato ideato dalla cooperativa Ri-Ambientando del signor Antonio Fischetto, da tempo impegnata nella ricerca per la sostenibilità ambientale. Si tratta di un piccolo impianto fotovoltaico del peso di circa 80 chilogrammi che può essere sistemato su un terrazzo o in un giardino e spostato facilmente a seconda del bisogno grazie alle quattro ruote di cui è munito. Tutto questo senza bisogno di installazioni: siamo davanti a un kit modulare, ossia, utilizzabile da solo oppure componibile insieme ad altri pannelli simili aggiunti al suo fianco, che saranno decisamente meno ingombranti dell’impianto di base e sistemabili anche su una parete. Questo tipo di soluzione è ideale per quanti non possiedono un tetto su cui installare pannelli solari, ma vorrebbero ugualmente autoprodurre l’energia elettrica di cui ha bisogno la casa. Può costituire un’eccellente integrazione alle esigenze energetiche della famiglia con energia proveniente da una fonte alternativa rinnovabile come il sole.

Senza scendere troppo nei dettagli tecnici, possiamo dire che il pannello Pyppy è costituito da un pannello solare policristallino o monocristallino, due batterie da 100 Ampère ciascuna e 12 Volt, un regolatore di carica e un inverter da 1100 Watt che trasforma la corrente elettrica continua in corrente alternata (quella che serve per gli elettrodomestici), due ventole e un termostato. L’energia prelevata durante le ore di sole carica le batterie e può essere utilizzata in seguito per le funzioni di casa.

La produzione effettiva di energia dipende dalle dimensioni del kit. La versione di base produce circa 160 KiloWattora annui, ma la produzione aumenta ovviamente in proporzione al numero degli altri pannelli eventualmente collegati. La percentuale di risparmio annua dipende ovviamente dalla quantità di consumi che si sostengono; mediamente si può arrivare a coprire il 40-50% delle esigenze domestiche.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009