Vermi e altri ospiti indesiderati nel bidone dell’organico: come evitarli

Di , scritto il 22 Luglio 2019

La presenza di vermi nel bidone dei rifiuti organici è un grosso problema per la raccolta differenziata, soprattutto in estate. Quando le temperature salgono, i rifiuti in decomposizione fermentano e producono dei gas che attirano le mosche. Queste depongono le loro uova nel contenitore e in pochissimo tempo ci si trova di fronte a una vera e propria invasione di larve bianche. Questi animaletti non sono certo belli da vedere, ma in realtà non causano alcun danno. Tuttavia è sempre meglio prevenirne la comparsa e, nei casi peggiori, usare alcuni semplici rimedi per eliminarli del tutto. Ecco i nostri consigli:

* Oltre a impiegare sempre dei sacchetti per l’umido resistenti e solidi anche in due strati, se è il caso), avvolgere i rifiuti di cucina più dolci – come ad esempio le bucce di banana e la scorza dell’anguria in pagine di vecchi giornali.
* Sistemare il bidone dell’umido in un luogo il più possibile fresco e ombreggiato, perché le alte temperature accelerano la decomposizione della spazzatura. L’ideale sarebbe una cantina fresca oppure un locale chiuso con finestra aperta, ma munita di zanzariera.
* Pulire regolarmente i contenitori. Anche un bidone svuotato ma con qualche traccia residua di rifiuti o di percolato è molto invitante per le mosche. Il modo migliore per ripulire a fondo è impiegare un’idropulitrice oppure un tubo flessibile da giardino con acqua ad alta pressione (non è necessario utilizzare detergenti chimici aggressivi o insetticidi). Il cassonetto deve poi essere lasciato asciugare in posizione capovolta per qualche ora dopo la pulizia. Si consiglia di lavare il coperchio e il bordo con uno straccio imbevuto di aceto, il cui odore è sgradito alle mosche.
* Aggiungere alla frazione umida un po’ di erba secca, del fieno o della sabbietta di quella impiegata per la lettiera dei gatti: queste sostanze assorbono l’umidità dal contenitore e fanno sì che i gas putrefattivi fuoriescano tanto facilmente. Per una soluzione drastica, una manciata di calce viva sparsa sulla superficie o mescolata ai sacchetti farà morire tutti i vermi e disinfetterà il contenitore.
* Alcuni uccelli predatori (come i merli) in teoria potrebbero essere molto utili perché si nutrono dei vermi. Ma vi sono molti svantaggi nel lasciare aperto il coperchio dei rifiuti organici, poiché anche i topi sarebbero altrettanto attratti e le mosche vi potrebbero deporre ancora più uova. Se siete coraggiosi e volete tentare questa soluzione davvero ecologica, allora tenete aperto il cestino dei rifiuti organici per un massimo di due ore la mattina prestissimo. Oppure, se avete un laghetto o un acquario, potete raccogliere i vermi dal bidone dei rifiuti organici (chiamati dai pescatori bigattini) e utilizzarli come cibo graditissimo per i vostri pesci.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009