Come pulire legno e mobili in maniera ecologica

Di , scritto il 22 Febbraio 2011

Proseguiamo nella nostra carrellata di consigli per la pulizia della casa. Dopo il bagno e la cucina, oggi è la volta dei mobili in legno, per i quali la scelta del detersivo dipende essenzialmente dalla finitura della superficie del mobile che ci troviamo di fronte:

*Legno naturale: deve essere spolverato di frequente; se è macchiato, occorre passare sulla superficie della carta vetrata fine, poi lavare con acqua tiepida insaponata spazzolando leggermente, risciacquare e tamponare per asciugare.
*Legno lucidato a cera: spolverare con cura, eliminare eventuali aloni di bicchieri e macchie con acqua calda leggermente saponata, lucidare con un panno morbido.
*Legno verniciato: spolverare e basta, non passare cere, al massimo pulire con un panno imbevuto con acqua di cottura delle patate.
*Legno laccato: lavare con acqua e detersivo delicato, risciacquare e asciugare.
*Legno dorato: pulire con spazzola morbida e strofinare con acqua e sapone, lucidare con panno morbido o pelle di daino.
*Legno intarsiato: spolverare di frequente e passare ogni tanto con una pelle di daino Un paio di volte l’anno lucidare con cera vergine.
*Legno antico intagliato: spazzolino da denti morbido per le piccole scanalature, passare un panno intinto nel latte tiepido, asciugare con panno asciutto e lucidare con olio di lino incolore specifico per mobili.

Spendiamo una parola anche per alcuni mobili costruiti con pregiate essenze di legno, che possono essere curati in maniera specifica:

Mobili di noce: spolverare accuratamente la superficie, poi passarvi uno straccio imbevuto di latte freddo.
Mobili di quercia: se sono sbiaditi dalla luce tornano come nuovi se strofinati con qualche goccia di olio per la pelle dei neonati. Lasciare agire e lucidare con panno di lana.
Mobili di mogano: strofinare con un panno umido immerso in un’infusione di tè nero. Poi lucidare con un panno morbido.
Mobili di legno esotico (tek, palissandro, ebano): non lucidarli mai con la cera.

Infine, parlando di legno, un ultimo consiglio naturale per far fronte al terribile problema dei tarli: passare sulla superficie un composto al 50% di olio e al 50% di aglio tritato e chiudere i fori con della cera.

1 commento su “Come pulire legno e mobili in maniera ecologica”
  1. Alex ha detto:

    E la cera?? Almeno una passata con olio di lino per nutrire, specialmente i mobili antichi, è indispensabile..


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009