Aderiamo in massa e con entusiasmo alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti!

Di , scritto il 21 Novembre 2011

La Settimana europea per la riduzione dei rifiuti è l’insieme di migliaia di iniziative prese in tutto il vecchio continente per sensibilizzare le persone a produrre meno rifiuti. Infatti, fermo restando il fatto che è va benissimo differenziare e riciclare gli scarti, è altrettanto vero che ne produciamo troppi, per certi versi compriamo immondizia! In Italia si produco circa 530 chilogrammi di rifiuti per persona ogni anno (ovvero, più di 10 chili a settimana), contro i 430 che producevamo nel 1995, periodo in cui vivevamo in maniera assolutamente decorosa. Questi 100 chili in più sono frutto di cattive abitudini, di un commercio che impone prodotti inutili e troppi articoli usa-e-getta.

Servono consumi più saggi, occorre fare una selezione di ciò che serve veramente e fare di tutto affinché abbia una vita più lunga. Alcune ottimi consigli per diminuire il peso della nostra pattumiera le troviamo in un volumetto uscito di recente: Meno 100 chili. Ricette per la dieta della nostra pattumiera di Roberto Cavallo – uno dei più importanti rifiutologi italiani – per le Edizioni Ambiente. Il testo si ispira a uno spettacolo teatrale e – mediante discorsi tecnico-scientifici alternati a storie e aneddoti – illustra come è possibile produrre meno rifiuti nel quotidiano.

Ecco qualche idea tratta dal libro per mettere i nostri bidoni “a dieta”, ovvero per limare gli eccessi:
* preferire i prodotti alimentari venduti alla spina (latte, pasta, riso) oppure preparati in casa (marmellate, dolci, conserve, pane, yogurt);
* usare il retro dei fogli di carta usati per prendere appunti o stampare documenti di importanza relativa;
* restituire ai negozianti che li accettano buste, sacchetti e contenitori riutilizzabili
* optare per detersivi sfusi, senza imballaggi;
* usare sporte e retine invece dei sacchetti di carta o in materiale biodegradabile;
* rifiutare la pubblicità cartacea – pensate che solo questo alleggerisce la nostra produzione di rifiuti di ben 15 kg l’anno!;
* compostare tutti gli avanzi di cucina: la parte più consistente dei nostri rifiuti (ben 90 kg l’anno) in questo modo diventa una risorsa;
* optare per l’acqua del rubinetto invece che per l’acqua in bottiglia;
* evitare spazzolini da denti e rasoi usa-e-getta, preferendo i rasoi tradizionali con lametta intercambiabile e gli spazzolini con testina sostituibile.


1 commento su “Aderiamo in massa e con entusiasmo alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti!”
  1. Eleonora ha detto:

    Il mio piccolo consiglio che ho dato sul mio blog e che condivido anche qui: via le bustine di thé e tisana, e avanti con miscele, thè e tisane sfuse! Evitiamo così di produrre rifiuti come scatola contenitrice, sacchettini in cui sono contenute le bustine e le bustine con le loro clip metalliche.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009