Fattori da considerare nella scelta di una caldaia ecologica

Di , scritto il 20 Novembre 2019
Caldaia ecologica

La caldaia è un componente molto importante all’interno di una casa in quanto ha la funzione di far girare l’acqua calda all’interno dei due circuiti idraulici. Molte persone possono trovarsi ora nella situazione di dover scegliere una caldaia nuova qualora dovessero entrare in una nuova abitazione oppure se dovessero procedere alla sostituzione di una caldaia ormai obsoleta o non più funzionante.

Al fine di scegliere una caldaia adeguata alle esigenze di queste persone, che offra delle buone prestazioni e che duri nel tempo è importante prestare attenzione ad alcuni particolari che possono essere decisivi nella scelta della caldaia. Innanzitutto, bisogna fare una distinzione tra le tipologie di caldaie che esistono, che sono fondamentalmente due:

  • Caldaia a condensazione: sono le caldaie che consumano poco carburante e di cui le emissioni sono piuttosto contenute, sono quindi caldaie rispettose dell’ambiente. Va detto che a partire dal 2015 andrebbero installate solo questa tipologia di caldaie, salvo eccezioni.
  • Caldaia standard: si tratta invece di caldaie che non hanno la funzione di recuperare il calore dei fumi e quindi con queste caldaie si spende di più per quanto riguarda il gas. Sono meno costose rispetto alle altre e possono essere installate in caso di sostituzione da chi ha problemi nell’installare altre tipologie di caldaie.

Una volta scelta la tipologia di caldaia (che dovrebbe essere a condensazione), bisogna informarsi per sapere la potenza necessaria per riscaldare l’abitazione: ovviamente per determinare questo fattore bisogna considerare il numero di stanze di una casa e la coibentazione delle stesse.

Dopo aver considerato la potenza necessaria, bisogna pensare a dove collocare la caldaia, se all’interno o all’esterno tenendo presente che all’interno viene ritenuta più pericolosa e quindi è soggetta a controlli più frequenti: tenendola all’interno della casa i vantaggi sono però che la dispersione di calore sarà minima e che avrebbe sicuramente meno problemi dovuti ad agenti atmosferici.

Quando si sceglie l’ubicazione è importante anche capire se si vuole una caldaia murale o a basamento: il vantaggio più grande di quelle murali è che possono essere appese al muro e risultano quindi essere meno ingombranti rispetto a quelle a basamento.

Altro punto a favore delle caldaie a condensazione è sicuramente quello relativo al rumore in quanto sono dotate di una ventola che permette di espellere i fumi; le caldaie a condensazione inoltre sono sempre a camera stagna (le caldaie a camera stagna prelevano l’aria dall’ambiente esterno attraverso un tiraggio forzato e non la prelevano dall’ambiente interno: per questa motivazione possono essere installate anche in stanze di piccole dimensioni). Infine, ma forse sarebbe uno dei primi aspetti da considerare, è bene sempre scegliere delle caldaie di brand conosciuti e che offrano garanzie in termini sia di prestazioni ma anche di eventuali sostituzioni o risoluzione problematiche: visto che i costi delle caldaie sono comunque importanti, scegliere una marca poco conosciuta per poche centinaia di euro potrebbe rivelarsi una scelta sbagliata e che potrebbe avere dei risvolti negativi a causa della scarsità del prodotto acquistato.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009