‘Produzione intelligente’ di Giuseppe Berta, una lettura consigliata

Di , scritto il 20 Marzo 2014

giuseppe berta Produzione intelligenteFare i conti con l’eredità industriale italiana è un argomento attualissimo, basti pensare alle vicende delle acciaierie Ilva e della centrale a carbone Tirreno Power di Vado Ligure che hanno inevitabilmente scatenato il dibattito dell’apparente dicotomia tra tutela del lavoro e tutela dell’ambiente/della salute.

Diventa quanto mai interessante la lettura di un volume appena pubblicato da Einaudi. Il suo titolo è Produzione intelligente. Un viaggio nelle nuove fabbriche. L’autore è il professor Giuseppe Berta, storico dell’industria, uno dei più autorevoli docenti di questo argomento in Italia (attualmente attivo all’Università Bocconi di Milano).

Nel libro viene illustrato come il problema italiano, che la crisi sta portando a un estremo livello di drammaticità, è quello della gestione di una transizione difficile da un sistema industriale costruito in base a standard molto vecchi e che non si preoccupavano di mettere a repentaglio l’equilibrio ambientale a un’altra forma di produzione, che sia “intelligente”, ovvero che incorpori progressivamente dimensioni e livelli di conoscenza che permettono di aumentare la produzione facendo salire la qualità del processo lavorativo. Lo sforzo da fare nel nostro Paese è enorme, perché il vecchio modello industriale non soltanto ci penalizza non soltanto dal punto di vista ambientale, ma anche da quello economico e di competitività. Gli impianti moderni non hanno più le dimensioni giganti del passato e gli interventi di tipo ambientale devono essere fatti al momento giusto, non bisogna aspettare di tamponare le situazioni già troppo deteriorate. Oggi come oggi la compatibilità ambientale non è un accessorio del business, ma è una sua parte sostanziale.

Fortunatamente esistono già delle iniziative che vanno in questa direzione, una di queste è costituita dalla Fondazione Symbola, un network di aziende decise a misurarsi con un futuro sostenibile e con le nuove richieste del mondo in cui viviamo. Tutto per favorire un’economia che investe su tecnologia green, su innovazione, cultura e in generale per la qualità del made-in-Italy.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009