L’energia solare può alimentare anche i condizionatori

Di , scritto il 19 Maggio 2015

raffrescamento solare FREESCOOL’energia solare amplia le sue possibilità d’uso con innovative soluzioni per le esigenze dei privati e delle imprese, anche con il raffrescamento solare

L’energia solare rappresenta una delle risorse rinnovabili più apprezzate, anche per le molteplici possibilità di impiego. Tra le ultime novità ci sarebbe anche la possibilità di raffrescare e riscaldare gli ambienti e produrre acqua calda utilizzando esclusivamente energia solare grazie all’impiego di tecnologie innovative.

Energia solare: ecco l’ultima conquista
L’ultima novità in materia di energia solare si chiama “Solar heating and cooling” ed è stata presentata da ENEA durante il workshop sull’utilizzo del calore solare e ambientale per la climatizzazione. In occasione di questo incontro sono state presentate le ultime novità del settore con particolare riferimento a quelle per il settore edilizio responsabile del 40% del consumo globale di energia e del 36% delle emissioni totali di CO2. Tra i progetti più attesi e apprezzati rientra FREESCOO (FREE Solar COOling), un condizionatore d’aria compatto, alimentato ad energia solare e destinato all’uso residenziale e terziario.

Si tratta di un unico dispositivo in grado di svolgere più trattamenti dell’aria, come la climatizzazione, la deumidificazione e il raffreddamento. Con FREESCOO sarà possibile ridurre i consumi energetici fino ad 8 volte rispetto a quelli conseguiti con le tecnologie tradizionali e azzerare l’impatto ambientale. Grazie all’uso di pannelli fotovoltaici integrati nel sistema e di due batterie per lo stoccaggio dell’energia elettrica, FREESCOO potrà essere utilizzato anche in assenza di elettricità, in modalità off-grid, e dunque a costo energetico quasi nullo. L’innovativo sistema potrà essere utile durante la stagione invernale ed estiva e provvedere ai bisogni energetici dei privati e delle imprese.

Altre soluzioni green
Nel corso del workshop è stato presentato anche un altro innovativo progetto, si tratta di un pannello solare con serbatoio di accumulo integrato in grado di garantire elevati prestazioni d’uso con un ridotto impatto ambientale e paesaggistico. Ma si è parlato anche di pompe di calore di ultima generazione in grado di riscaldare, raffreddare e produrre acqua calda sanitaria, abbattendo i costi del 50% e riducendo le emissioni di CO2 fino al 60% rispetto ai sistemi tradizionali basati sull’uso di combustibili fossili.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009