Piastrelle fotovoltaiche: a che punto siamo

Di , scritto il 19 Aprile 2012

L’idea di accoppiare ceramica e produzione di energia è una sfida che dura da anni. Il Centro Ceramico di Bologna sta lavorando a un promettente progetto per la messa a punto di piastrelle fotovoltaiche. Un brevetto innovativo tutto italiano finanziato con il Bando industria 2015 del Ministero dello Sviluppo Economico. Le piastrelle sono formate da un substrato ceramico di grès porcellanato su cui viene applicato (al posto dello smalto) un film di silicio amorfo di pochi micron in grado di funzionare come una cella fotovoltaica.

L’Emilia Romagna è una regione dove la produzione di ceramica ha un grande peso (specie nella provincia di Modena); la crisi sta mordendo molto anche nel settore, ma riuscire a produrre ceramiche fotovoltaiche per rendere gli edifici produttori di energie potrebbe rendere queste industrie un settore di punta della Green Economy. Il progetto è molto ambizioso e dovrebbe essere portato a termine nel giro di due anni.

Con un efficientamento energetico di questo tipo si riuscirebbe a trarre dalla luce solare almeno il 30% dell’energia necessaria per una casa.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009