Ridurre al massimo il consumo di carta – qualche utile consiglio

Di , scritto il 19 Gennaio 2016

risparmiare cartaSe ognuno di noi si impegnasse nella vita quotidiana (sia domestica che lavorativa) sarebbe possibile una notevole riduzione del consumo di carta. A volte però è soltanto la conoscenza a fare la differenza: ecco perché anche dal piccolo delle nostre pagine ci permettiamo di fornire alcuni consigli illuminanti per cambiare le nostre abitudini di acquisto, di stampa e di smaltimento.

* Stampare documenti su carta solo quando è assolutamente necessario: oggi come oggi, con una opportuna scansione seguita da uno o più backup in locale o nel cloud, gli archivi possono diventare del tutto digitalizzati e assolutamente sicuri.

* Quando è proprio indispensabile usare carta e toner, stampare in modalità fronte-retro (scegliendo opportunamente anche la stampante in sede di acquisto). La stampante dovrebbe essere impostata con tale funzione per default, in maniera da evitare ogni dimenticanza.

* Cambiare le impostazioni dei file per la stampa in modo da sfruttare al massimo lo spazio, ad esempio riducendo i margini, diminuendo le dimensioni del font, restringendo le fotografie o riducendo la densità dei pixel. Alcuni caratteri, come il Times New Roma e l’Arial sono più efficienti di altri, nel senso che occupano una significativa percentuale di spazio in meno. Si possono addirittura usare caratteri True Type come Ecofont che, creando dei forellini invisibili nelle lettere digitate le mantengono leggibili riducendo di molto l’impiego del toner.

* Utilizzare le opzioni appropriate per l’invio di fax, eliminando la pagina di presentazione, in modo da indurre anche il ricevente a stampare meno.

* Usare lavagnette bianche per appunti e messaggi oppure il retro di fogli di carta già stampati invece dei pur comodi foglietti di carta colorata semi-adesivi.

* Nella scelta di un fornitore per stampa di materiale customizzato per l’azienda (carta intestata, volantini, biglietti da visita, cataloghi, pieghevoli, brochure e manifesti) optare per servizi eco-friendly come quelli della tipografia Flyeralarm, azienda tedesca che da tempo opera con la tecnologia di “stampa accumulativa” (Sammeldruckverfahren), speciale procedimento con il quale le emissioni di CO2 sono ridotte di oltre il 50%.

* In ogni tipo di negozio, laddove possibile, chiedere sempre confezioni o buste in carta riciclata: l’alta domanda contribuirà ad abbassare il prezzo di questi prodotti e ad aumentarne la produzione. Lo stesso vale per i servizi di stampa forniti da aziende esterne. Per la ricerca di cancelleria ecologica, fare riferimento ai siti di aziende come MansItalia.

* Lavorare attivamente anche presso le persone responsabili della gestione e delle scelte dell’ufficio, rammentando loro che risparmiare carta non è soltanto un modo per fare del bene all’ambiente ma anche per risparmiare parecchio denaro.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009