E-car e plug in: sostenibilità ed ecologia entrano nel settore automobilistico

Di , scritto il 18 Gennaio 2022
E-car

Sostenibilità ed ecologia sono due temi dei quali si parla spesso, soprattutto negli ultimi tempi, per via della necessità di riallineare le abitudini del genere umano a quelle del pianeta.

Si stanno verificando, sempre più di frequente, delle vere e proprie catastrofi ambientali, causate dal modo di vivere dell’umanità, che rischiano di mettere in pericolo il futuro delle prossime generazioni.

Ebbene, la mobilità elettrica rappresenta uno dei pilastri dei nuovi piani per la sostenibilità ambientale.

I dati in merito al settore della mobilità elettrica

La mobilità elettrica inizia a diffondersi a macchia d’olio, anche all’interno del territorio italiano, come testimoniano i dati. Secondo lo Smart Mobility Report, infatti, già nel 2020 il numero di immatricolazioni di automobili elettriche ha messo a registro un ottimo +251%, con un totale di quasi 60 mila nuovi veicoli circolanti; più della metà del pacchetto, inoltre, comprende veicoli al 100% elettrici.

I primi mesi del 2021, poi, hanno certificato il boom delle auto elettriche, con un ulteriore aumento delle immatricolazioni, che hanno superato quelle del 2020. Il merito va non solo allo sviluppo di tecnologie sempre più performanti, e di batterie con una durata superiore, ma anche agli incentivi concessi dall’ecobonus.

Nonostante questo, però, nella Penisola sono ancora presenti degli ostacoli che frenano la diffusione della mobilità elettrica, primo tra tutti la carenza di colonnine per la ricarica, che di certo non sembra agevolare l’espansione di questo settore. In altre parole, la strada per l’elettrico appare tracciata anche in Italia, ma vi è la necessità di superare quegli scogli che ancora ostacolano il suo successo.

I prezzi delle auto elettriche sono ancora troppo alti

Oltre al problema della scarsità di colonnine, c’è un altro ostacolo che frena la diffusione delle auto elettriche in Italia. Si tratta dei prezzi dei veicoli elettrici, ancora troppo alti e dunque difficili da sostenere per molte famiglie della Penisola.

Di contro, si può usufruire di alcuni finanziamenti, a cui ricorrere per reperire le cifre necessarie all’acquisto di queste particolari automobili. Attualmente, infatti, è possibile richiedere un prestito online su alcune digital credit platform come Younited Credit, per citare un’opzione.

Così facendo, si avrà il credito necessario per un investimento di tale portata, e si potrà acquistare l’automobile elettrica che più si desidera e che più si adatta alle proprie necessità. In aggiunta, esistono anche i già citati incentivi auto, che possono alleggerire di molto il costo delle vetture elettriche, generalmente molto impegnativo per il portafogli.

Nello specifico, pare che il governo abbia intenzione di arricchire il pacchetto di incentivi compresi nell’ecobonus, proprio per favorire la diffusione delle automobili elettriche nel territorio italiano. Questi bonus potrebbero riguardare l’installazione delle colonnine di ricarica per aziende e professionisti, ad esempio, e ulteriori opportunità per i privati che decideranno di comprare un veicolo elettrico.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009