5 consigli per essere più sostenibili nel proprio piccolo

Di , scritto il 17 Marzo 2022
Photo by Unsplash

Il 2021 è stato un anno tutt’altro che positivo per l’ambiente. Se il 2020 aveva illuso con risultati in crescita, l’anno successivo ha riportato tutti coi piedi per terra. Stando a quanto riportato dall’ultimo rapporto Iea, l’Agenzia internazionale dell’energia, le emissioni di CO2 sono cresciute del 6% rispetto al 2020. La cosa più preoccupante, però, è che si tratta del peggior risultato di sempre, addirittura superiore a quello del lontano 2010. Il dato appena discusso deve invitare a una riflessione profonda, e non lascia spazio a interpretazioni: vivere e agire in maniera sostenibile sono esigenze più attuali che mai. In effetti, gli ultimi anni hanno confermato in vario modo e a varie riprese questo bisogno, su scala internazionale.

Ad esempio, La Giornata della Terra, evento che celebra l’ambiente e la salvaguardia della terra dal 1970, di recente ha attirato l’attenzione di numerose realtà di livello mondiale. Non è un caso, infatti, che già l’edizione del 2019 avesse coinvolto alcune delle aziende più importanti al mondo, tutte unite per cercare di contribuire alla salvaguardia del nostro pianeta.

Ciononostante, senza lo sforzo di tutti, sarà difficile raggiungere gli obiettivi prefissati e noi, nel nostro piccolo, abbiamo il dovere di sentirci responsabili. Seppure all’apparenza possa sembrare superfluo, il contributo che possiamo fornire individualmente ha un peso specifico enorme. E, fortunatamente, per fare la differenza può bastare seguire qualche semplice consiglio.

eolico
Photo by Unsplash

1. Limita gli sprechi energetici

Immaginare una vita senza energia elettrica è pressoché impossibile. Il computer, la televisione, i cellulari ma più semplicemente la luce artificiale, sono tutti elementi dei quali non potremmo fare a meno. Questo però non deve ingannare, perché la verità è che consumiamo molta più energia di quanto sia effettivamente necessario.

Ridurne il consumo, in realtà, non è un’impresa così ardua. Pensiamo ad esempio a lavatrice e lavastoviglie, quelli che forse sono gli elettrodomestici più utilizzati. Quante volte ci sarà capitato di effettuare un lavaggio superfluo, senza che queste fossero effettivamente piene? Un danno per l’ambiente più pesante di quanto si pensi, soprattutto se si considera la quantità di persone che usa questi elettrodomestici. Fortunatamente, per porvi rimedio basterà essere più parsimoniosi.

2. Acquista in maniera sostenibile

Sì, c’è un modo “corretto” per fare la spesa. Pensate ad esempio a frutta e verdura, che magari tendiamo a preferire già tagliate, in confezioni di plastica, se non addirittura surgelate. È più comodo, su questo non ci piove, ma è anche uno spreco. Scegliere prodotti sfusi riduce drasticamente l’utilizzo di plastica, uno dei nemici più agguerriti dell’ambiente.

Lo stesso si può dire del pane. La tentazione di acquistarlo già affettato è forte, ma come nel caso di frutta e verdura è un vezzo che può danneggiare e non poco il pianeta.

3. No alla plastica

Bicchieri, piatti, posate, chi più ne ha più ne metta. L’utilizzo della plastica è all’ordine del giorno, figlio di un’epoca in cui si cerca sempre di ridurre il tempo dedicato ad attività non ritenute essenziali. Ma, come già affermato, questa tendenza è tutt’altro che sostenibile. Ovviamente, non è possibile eliminare per intero il consumo di plastica, ma è più che legittimo pensare di ridurlo (drasticamente). Il prezzo da pagare si traduce in tempo e un pizzico di fatica in più, in particolare per pulire tutti gli oggetti già citati.

4. Guida meno

In molte porzioni dell’Italia avere l’auto è praticamente un must. Eppure, ci sono paesi come l’Olanda che hanno fatto dell’utilizzo di biciclette e mezzi pubblici un’usanza radicata, molto utile per l’ambiente. D’altronde, quello dell’inquinamento è ancora un problema attuale a cui auto e motori contribuiscono e non poco. Per quanto possa sembrare faticoso, una passeggiata o una pedalata in più possono fare la differenza.

5. Preferisci prodotti ecologici

Supermercati e negozi sono più che provvisti di prodotti a base naturale, il cui impatto con l’ambiente è sostanzialmente nullo. Si tratta, ovviamente, di spese più elevate rispetto a quanto siamo abituati, ma ne vale decisamente la pena. Molti dei prodotti che utilizziamo giornalmente sono a base chimica (detersivi e saponi su tutti) e inquinano costantemente le nostre acque. Con una spesa maggiore oggi, il nostro pianeta ne beneficerà enormemente domani.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009