Zoppas PTH 487: un’asciugatrice a risparmio energetico

Di , scritto il 17 Febbraio 2012

Sarà per via delle nuove normative UE, sarà perché la coscienza ecologica delle persone sta crescendo, sta di fatto che ormai gli elettrodomestici non mirati al risparmio energetico non hanno più mercato e fortunatamente i più hanno capito che comprare vecchi apparecchi di seconda mano costituisce un risparmio solo apparente, perché i consumi elettrici saranno molto superiori alla resa delle prestazioni. Per quanto riguarda l’asciugabiancheria, certo, chi ha a cuore l’ambiente dovrebbe limitarsi a utilizzarla nei casi strettamente indispensabili: in inverno, quando piove o quando lo smog eccessivo rischia di sporcare nuovamente i capi. Insomma, in tutti quei casi in cui sole e vento non riescono a prestare la loro opera di asciugatura assolutamente naturale e a costo ambientale zero.

Un modello relativamente recente, ma in circolazione da quel tanto che basta per consentire di trovarlo a prezzi assai scontati è la Zoppas PTH 487. Si tratta di un’asciugabiancheria con comoda carica frontale, posizionabile anche direttamente sopra la lavatrice. Con tecnologia a pompa di calore e controllo elettronico totale, ha una notevole capacità di carico: ben 7 chilogrammi. Stiamo parlando di un elettrodomestico di classe energetica A, che consente un risparmio di energia pari al 40% rispetto ai modelli venduti fino a qualche anno fa.

Altre funzionalità che favoriscono il risparmio energetico sono il controllo asciugatura automatico (che impedisce di lasciare acceso l’apparecchio per un tempo superiore al minimo indispensabile), un consumo assolutamente proporzionale al carico di bucato e la cosiddetta “Funzione Asciugamorbido”, che elimina l’umidità dalla biancheria a temperature ridotte.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009