Basta con le bottiglie di minerale. L’acqua gassata si può fare in casa!

Di , scritto il 16 Agosto 2010

Noi italiani siamo i più grandi consumatori al mondo di acqua minerale, con una spesa media di circa 1000 euro annui per famiglia. Una vera follia, per vari motivi, che cercheremo di spiegarvi.

Le circa 200 sorgenti di acqua minerale del nostro paese sono diffuse in varie parti d’Italia e il paradosso è che le bottiglie vengono trasportate su migliaia camion da un capo all’altro del paese solo per andare incontro ai gusti dei consumatori, che dovrebbero invece sempre dare la precedenza all’acqua che sgorga in luoghi vicini al loro domicilio. Al momento si stima che ogni italiano sia responsabile per l’emissione di 564 kilogrammi di CO2 l’anno solo per il trasporto dell’acqua.

Inoltre, la concezione tutta nostrana secondo cui l’acqua minerale è ‘più sana e sicura’, è totalmente errata. L’acqua che esce dai nostri rubinetti è buonissima, perché le severe regolamentazioni ne impongono il controllo ogni giorno: è  batteriologicamente pura e con una quantità di sali minerali nella norma.

Infine, ogni volta che si acquista dell’acqua imbottigliata, oltre a fare del male alla nostra schiena, portiamo a casa non solo il contenuto, ma anche il contenitore (plastica o vetro che sia), che poi deve essere smaltito, con ulteriore dispendio di denaro e di energia.

Molti ribatteranno che l’acqua del rubinetto non è gassata. Perché allora non pensare a un piccolo investimento, come un gasatore domestico come quello della Artide? Il modello più semplice costa soltanto 79 euro e vi permette di prepararvi in casa l’acqua gassata partendo da quella del vostro rubinetto. Potete scegliere la quantità di anidride carbonica da introdurre nel liquido e addirittura ri-gasare le bibite mal conservate.

Infine, consigliamo a tutti di bandire le bottigliette d’acqua in plastica da mettere in borsetta. Un tempo facevano tanto ‘stile fotomodella’, oggi fanno ‘insostenibile’. Sono più ecologiche e igieniche le borracce, da riempire prima di partire da casa oppure con l’acqua delle fontanelle sparse in città. Sul sito fontanelle.org ne trovate una mappatura, in continuo ampliamento, relativa a varie città italiane.


2 commenti su “Basta con le bottiglie di minerale. L’acqua gassata si può fare in casa!”
  1. […] (abbiamo parlato qui di come ovviare, almeno in parte, al problema). Se ci abituassimo a bere l’acqua del rubinetto per evitare le bottiglie di plastica, potremmo risparmiare altri 6 chilogrammi di rifiuti […]

  2. […] diventare gassata l’acqua del rubinetto, sappiate che anche questa si può preparare in casa in questo modo. var addthis_language = 'it'; GA_googleFillSlot("it_soloecologiait_www_all_top_468x60"); […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009