Pulire il forno in maniera ecologica – qualche utile consiglio

Di , scritto il 16 Aprile 2018

Esistono dei rimedi casalinghi per pulire il forno in maniera ecocompatibile, senza fare del male alla salute e senza spendere troppo denaro? Ebbene sì: si chiamano lievito, sale e limone. Vi spieghiamo perché sono sufficienti per eliminare anche lo sporco ostinato dal forno della vostra cucina. Una premessa importante è però questa: per rendersi la vita meno complicata i resti del cibo che rimangono sulla placca, sulle pareti o sulla porta del forno devono essere eliminati il più presto possibile dopo la loro formazione.

Un composto molto efficace è costituito da 1 bustina di lievito chimico in polvere mescolata con circa 3 cucchiai di acqua. Questa pasta, che deve risultare dalla consistenza cremosa e non troppo liquida va distribuita sui resti di cibo incrostati e lasciata agire per 20-30 minuti (a seconda della loro durezza) e poi eliminata con un panno umido. Il rimedio funziona perché il lievito contiene bicarbonato di sodio che reagisce quando entra a contatto con le sostanze acide. Anche un composto a base di bicarbonato e acqua in uguali proporzioni è abbastanza efficace.

Come dicevamo, anche il sale fino può essere utile per la pulizia del forno: innanzi tutto occorre inumidire la superficie con uno straccio bagnato e poi cospargere tutte le macchie e le incrostazioni con un abbondante strato di sale. A quel punto occorre accendere il forno a 50 °C e attendere i minuti sufficienti affinché la superficie del sale diventi di colore marroncino. In seguito si può spegnere il forno, aspettare che si raffreddi ed eliminare con attenzione il sale e tutti i residui di cibo con un panno umido.

Il succo di limone è particolarmente utile per eliminare gli odori dal forno: in questo caso vi consigliamo di spremere un limone e mescolare il succo con qualche cucchiaio d’acqua. Travasare il liquido in una teglia di ceramica o pirex, inserirla nel forno e alzare il termostato a 120 °C. Il vapore che si produce neutralizza gli odori presenti nel forno (grazie all’acido citrico presente nel limone). Inoltre aiuta il distacco di eventuali schizzi di cibo depositati sulla resistenza, che, quando il forno sarà nuovamente freddo, potranno essere rimossi totalmente con l’aiuto di una spugna umida.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009