Carta a base di erba: un’alternativa ecologica alla carta tradizionale

Di , scritto il 15 Luglio 2019

Alzi la mano chi non è convinto che la carta sia più ecologica della plastica. Probabilmente nessuno dei nostri lettori. Eppure anche per fabbricare la carta servono molta acqua ed energia. Un’eccellente alternativa potrebbe essere costituita dalla carta prodotta con un’alta percentuale di fibre di erba.

Coloro che hanno a cuore l’ambiente tendono a evitare l’uso di sacchetti di plastica al supermercato e optano invece per quelli di carta. Eppure, in termini di dispendio energetico per la sua produzione un sacchetto di carta è più ecologico di un sacchetto di plastica soltanto se viene utilizzato almeno otto volte. Questo perché la materia prima da cui si ricava la carta tradizionale, il legno, contiene un’alta percentuale di lignina, che deve essere rimossa (e il processo richiede molta energia, grandi quantità di acqua e l’impiego di prodotti chimici).

Per ovviare a questo problema l’azienda Creapaper GmbH di Colonia (Germania) ha effettuato ricerche per trovare una materia prima che contenesse meno lignina. Riflettendo sul fatto che la lignina è la sostanza che consente all’albero di crescere verso l’alto (più è alta la pianta, maggiore è la quantità di lignina che possiede), hanno guardato verso il basso e trovato la soluzione: l’erba. Dal 2015 a questa parte l’azienda produce dunque pellet di erba che, mescolati con l’acqua, possono essere trasformati in carta.

L’imprenditore tedesco e AD dell’azienda Uwe D’Agnone ha già ricevuto svariati premi per questa invenzione. La carta a base d’erba presenta numerosi vantaggi: per produrre carta con una tonnellata di fibre d’erba bastano 2 litri d’acqua (per una pari quantità di legno ne servirebbero 6000 litri). Inoltre utilizzando l’erba è possibile ridurre fino al 75% l’emissione di anidride carbonica. Ed è anche un bene per l’ambiente scegliere l’erba invece della cellulosa, perché può cresce ovunque e non deve essere trasportata per troppi chilometri.

Non tutti gli esperti sono già convinti della bontà di questo nuovo brevetto. Il principale sospetto è che l’erba contenga anch’essa delle sostanze che dovranno essere rimosse. Inoltre, la carta a base d’erba potrebbe non essere facile da riciclare. Tuttavia, sono già in commercio già molti prodotti realizzati con il nuovo materiale, come bicchieri di carta e carta da regalo. Creapaper ha prodotto anche un articolo speciale per gli appassionati di calcio: biglietti d’auguri fatti con l’erba degli stadi.

Per approfondire: Quante volte è possibile riciclare la carta?



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009