Come riciclare le vecchie scarpe: alcune idee

Di , scritto il 14 Ottobre 2013

scarpe vecchie ricicloForse è ora di comprare delle scarpe nuove: quelle da battaglia che l’uso ha reso morbide e comodissime ormai stanno perdendo i pezzi. Che farne? La prima cosa è sicuramente chiedere a un calzolaio se non ci sia modo di ripararle e farle durare ancora una stagione: alcuni ciabattini sanno fare miracoli! Buttarle nella raccolta dei rifiuti indifferenziati è la soluzione più semplice, ma anche la meno amica dell’ambiente. Ovviamente, regalarle a qualcuno che ne ha bisogno è sempre una proposta valida. Ma ecco alcune altre idee, nell’attesa che qualcuno inventi delle scarpe totalmente biodegradabili:

* Qualsiasi modello di scarpa può diventare un vasetto da giardino, riempito di terriccio e piantato con i semi di una pianta che non tenda a crescere troppo. In alternativa, la scarpa può diventare semplicemente un portavaso già riempito con una pianta grassa o altro vegetale di dimensioni mignon.

* Le calzature da donna con tacco alto e tomaia a décolleté possono trasformarsi in un simpatico attaccapanni murale, previo taglio con un seghetto e applicazione con la colla a una tavola di legno dipinta del colore preferito.

* Gli stivali possono diventare delle casette per uccellini nei mesi invernali. Se sono troppo alti nella gamba, se ne può tagliare via un pezzo e incollare le due estremità. Nella parte anteriore bisogna invece praticare un foro sufficientemente largo per consentire l’entrata e l’uscita del volatile.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009