10 consigli per risparmiare usando l’asciugatrice

Di , scritto il 13 Ottobre 2015

asciugatriceSe risiedete in un’area dove il sole e la ventilazione mancano durante gran parte dell’anno, quasi sicuramente avrete bisogno di un’asciugatrice. Si tratta di un elettrodomestico che consuma parecchia energia elettrica e perciò va scelto e utilizzato con parsimonia, per evitare bollette salate. Di seguito vi proponiamo 10 consigli per risparmiare usando l’asciugatrice.

Prima di tutto però vi ricordiamo che se le vostre spese annue per l’elettricità sono molto elevate, può essere conveniente passare al mercato libero dell’energia, dove le attuali tariffe energia elettrica possono ridurre le spese fino al 14%. Per maggiori informazioni, consultate il comparatore di SosTariffe.it per l’energia elettrica reperibile a quest’indirizzo.

L’asciugatrice può essere la responsabile di una spesa che può superare i 200 euro all’anno. Se dovete acquistarne una, è necessario optare per un buon modello ad alta efficienza energetica, malgrado possa costare un po’ di più inizialmente. Tenete conto che un apparecchio in classe B o C consuma circa 3-5 kW con il programma per capi in cotone, mentre con lo stesso programma un’asciugatrice classe A in su consuma 2 kW, cioè il 60% di elettricità in meno.

Ancora più conveniente, dal punto di vista del consumo, è un modello a pompa di calore, dove si può risparmiare un 50% di energia rispetto alla classe A. Certamente, a questo punto bisognerà valutare l’effettivo utilizzo che si farà dell’apparecchio, poiché le asciugatrici a pompa di calore sono costose.

10 Consigli per risparmiare usando l’asciugatrice

1. Acquistate un modello di asciugatrice di classe energetica A o maggiore.
2. Sempre che i giorni lo consentano, stendete il bucato all’aperto.
3. Centrifugate bene i capi con la lavatrice prima di metterli nell’asciugatrice.
4. Utilizzatela sempre a pieno carico. A questa fine, è necessario che asciugatrice e lavatrice abbiano la stessa capacità di carico; se la vostra lavatrice consente fino a 6 kg di capi, è inutile acquistare un’asciugatrice da 8 kg.
5. Dopo ogni ciclo asciugatura, pulite filtro e vaschetta, altrimenti l’efficacia dell’apparecchio peggiora.
6. Se non svuoterete la vaschetta che raccoglie l’acqua di condensa dopo ogni ciclo d’uso, si può optare per un modello dotato di tubo di scarico.
7. Se avete sottoscritto una tariffa elettrica bioraria, l’asciugatrice va utilizzata soltanto nelle ore agevolate (dopo le 19.00 e fino alle 08.00 dei giorni feriali, oppure tutto il giorno durante il weekend e festivi). Potete optare per un modello con partenza programmata per organizzarvi meglio.
8. Evitate la funzione antipiega, perché con questo programma l’asciugatrice continua a funzionare finché non si apre lo sportello. State attenti e togliete i capi appena finito il ciclo.
9. Il programma a base di aria fredda può rendersi di molto utilità per rinfrescare vestiti o per la biancheria della casa, perché assicura un consumo energetico ridotto.
10. Infine, riducete le spese passando al mercato libero: potrete risparmiare fino al 14% della spesa energetica annua.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009