Viticoltura ecosostenibile: che cos’è il progetto Magis

Di , scritto il 12 Luglio 2013

viticoltura ecologicaIl progetto Magis prende il nome dall’avverbio latino traducibile con “di più” – come a dire “progetto per andare sempre meglio”. Si tratta infatti del più avanzato piano per la sostenibilità nella viticoltura e nella produzione del vino nel nostro Paese – e anche uno dei più moderni al mondo.

Fare quello che serve soltanto dove/quando serve, con continue registrazioni o monitoraggi: questo è uno dei motti di chi aderisce al progetto. Se si opera in modo razionale i vigneti diventano più robusti e l’intervento umano può essere ridotto al minimo. Si lavora dunque per preservare il territorio, per fare durare i vigneti il più a lungo possibile (anche 50-60 anni), in modo da ottenere nel contempo vini migliori ed evitare inutili sprechi di denaro e di energia. Non si disdegnano le tecniche antiche come il sovescio per limitare l’utilizzo dei concimi minerali e mantenere la fertilità del suolo in maniera naturale. Ad esse si associano tecniche innovative come la sfogliatura della vigna, e l’uso di sistemi laser per tracciare i solchi perfettamente allineati grazie e piantare barbatelle equidistanti tra loro e dagli altri filari.

Il progetto Magis è stato messo a punto da un gruppo di aziende private insieme ad alcune Università pubbliche italiane e al momento è applicato da oltre 90 cantine sparse sul territorio nazionale – con l’intenzione di diffondersi capillarmente. Per la prima volta  produttori di vino, comunità scientifica, enologi e industria operano insieme per migliorare la sostenibilità e la sicurezza del vino italiano. Gli aderenti al progetto hanno ridotto in media del 9% l’impiego di fitofarmaci e del 30% quello dei fertilizzanti. Il progetto Magis non è sinonimo di viticoltura biologica o biodinamica, anche se con queste condivide alcuni obiettivi come ad esempio limitare al minimo l’uso della chimica, tutelare la fertilità del suolo e la sostenibilità delle colture.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009