Il compost: fondamentale per salvaguardare le falde acquifere e risparmiare sull’irrigazione

Di , scritto il 12 Luglio 2012

L’utilizzo del compost come fertilizzante per l’agricoltura e il giardinaggio non è solo un modo per ridurre la mole di rifiuti ed evitare l’utilizzo di sostanze chimiche di sintesi per concimare orti e giardini, ma ha anche enormi vantaggi nella logica del risparmio e della conservazione ambientale. Ecco perché, in parole semplici:

* Mentre i terreni molto sfruttati perdono struttura, si disgregano diventando meno compatti e più simili a un suolo sabbioso, il compost ha un’alta capacità di trattenere l’acqua, di legare l’acqua capillare, che è di fondamentale importanza per le radici delle piante. È infatti l’alta quantità di sostanze organiche a tenere legate le particelle del terreno, proprio come avviene in una spugna. Un terreno ricco di compost richiede minore consumo di acqua di irrigazione, perché lascia percolare i liquidi meno rapidamente. Lo stesso avviene con l’utilizzo di torba, che però è un materiale troppo raro e prezioso per poter essere utilizzato su larga scala.

* In secondo luogo, il terreno misto a compost trattiene al suo interno eventuali concimi e fertilizzanti e ne richiede minore utilizzo. Poiché spesso si utilizzano a questo fine nitrati, nitriti e composti azotati pericolosi per la salute, il terreno ricco di compost e quindi molto struttura è utilissimo a prevenire l’inquinamento delle falde acquifere. Inoltre, essendo il compost molto ricco di azoto, i terreni che ne sono ricchi spesso non hanno neppure bisogno di questo fertilizzante.

* Infine, il terreno ricco di compost costituisce un luogo adatto alla proliferazione della biodiversità nella microflora nel terreno e allo sviluppo di “batteri amici” .

Per saperne di più:

L’ABC del compostaggio domestico

Che cosa si può compostare



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009